Redazione

Psg, come ci si consola per una stagione da ‘zeru tituli’? Con 100 milioni di euro…

Psg, come ci si consola per una stagione da ‘zeru tituli’? Con 100 milioni di euro…
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La dirigenza parigina pronta a rafforzare la squadra in vista della prossima stagione

Kaka, obiettivo di mercato del PSG

PARIGI, 21 MAGGIO 2012. La perdita del titolo di Francia in favore del Montpellier non ha certamente abbattuto lo sceicco Nasser Al-Khelaifi, pronto ad investire altri 100 milioni di euro per andare all’assalto di Ligue 1 e Champions League nel 2013.

UN ILLUSIONE DURARATA 8’. L’ultima giornata di Ligue 1 giocata in contemporanea dalle 21 di ieri sera, ha riservato tanti colpi di scena ma nessuna sorpresa. I campi principali erano lo Stade Abbé – Deschamps, dove l’Auxerre ospitava la capolista Montpellier, e lo Stade du Moustoir, scenario della sfida fra il Lorient e il Psg di Pastore e Ancelotti. Nonostante la lunga rincorsa i parigini non erano riusciti ad accorciare le distanze a meno di 3 punti: per vincere il titolo sarebbe dunque stata necessaria la sconfitta del Montpellier, oltretutto con un ampio scarto, visto che la capolista si presentava all’ultima giornata con un bel +5 nella casellina della differenza reti. Insomma, sarebbe stato necessario un miracolo sportivo per permettere ad Ancelotti di conquistare il 3° titolo nazionale in altrettanti paesi. Miracolo che ovviamente non si è verificato. Poca la paura provata dunque dai tifosi blu arancio, anche quando al 20’ del primo tempo Olivier Kapo ha portato in vantaggio l’Auxerre. La notizia arrivata dalla Borgogna sul campo di Lorient evidentemente non ha ottenuto gli effetti desiderati, visto che dopo 8’ anche i parigini sono andati sotto 1-0 grazie al gol di Kevin Monnet-Paquet. Ad Auxerre le cose sono cambiate in fretta, con il Montpellier che ha prontamente pareggiato grazie al gol di Utaka. Nella ripresa la capolista ha ultimato la rimonta, chiudendo sul 2-1 a 11’ dalla fine con la seconda rete del nigeriano; identico il risultato uscito dal campo di Lorient dove i capitolini hanno battuto i padroni di casa con le marcature firmate da Pastore e Thiago Motta. Sfugge quindi il titolo di Francia dalle mani di Ancelotti e Leonardo, trofeo alzato dal giovane capitano del Montpellier Mapou Yanga-Mbiwa.

KAKA’ OBIETTIVO NUMERO UNO. Ormai se ne parla da mesi e più che si avvicina l’inizio del calcio mercato, più che i dettagli della trattativa si fanno intriganti. Secondo il quotidiano spagnolo Marca, lo sceicco avrebbe pronta un’offerta da 25 milioni di euro per convincere Kakà a cambiare capitale, trasferendosi da Madrid a Parigi. Un’offerta sicuramente importante, sufficiente a convincere il Real a cedere il brasiliano che mai è stato decisivo e fondamentale come ai tempi del Milan; oltretutto Mourinho ha sempre fatto intendere di poter fare a meno di Kakà, mai rientrato a pieno nei piani del tecnico portoghese. Dalla Spagna sono anche sicuri dell’ingaggio che percepirà l’ex 22 rossonero in terra di Francia: 9 milioni di euro, uno in meno rispetto ai 10 assicurati dalla Casa Blanca.

SPUNTA ETO’O, PIACE ANCHE DANI ALVES. Ma come detto lo sceicco Nasser Al-Khelaifi non ha intenzione di badare a spese per il mercato e difficilmente si accontenterà di un solo big. Secondo l’Equipe, dopo la maxi offerta per Lavezzi Leonardo sarà incaricato di partire per la Russia destinazione Makhachkala per richiedere Eto’o ai padroni dell’Anzhi. A quanto pare il giocatore e il suo entourage sembrerebbero interessati all’offerta e sono in attesa di una proposta concreta da parte della società francese. Un operazione da svariati zeri, visto che il contratto del camerunese si aggira sui 20 milioni di euro netti a stagione. Ma oltre all’attacco Leonardo ha il compito di rinforzare la squadra anche in tutti gli altri reparti. Ecco perché, dopo una riunione tecnica con Ancelotti, sembra che la priorità sia stata individuata nella fascia destra di difesa: il primo nome sulla lista del dirigente brasiliano è il suo connazionale Dani Alves, una delle probabili cessioni eccellenti del Barcelona nel corso della prossima finestra di mercato. Anche qui si cercherà di fare di tutto per portare il terzino verdeoro a Parigi; nel caso in cui la trattativa non dovesse decollare è già pronta l’alternativa: Maicon dell’Inter.

A cura di Carlo Alberto Pazienza

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *