Simone Gianfriddo
No Comments

Le pagelle di Bayern-Cska 3-0: Robben show, Honda senza benzina

I Bavaresi dominano un Cska mai entrato in partita. Ottimo debutto in Champions per i ragazzi di Guardiola

Le pagelle di Bayern-Cska 3-0: Robben show, Honda senza benzina
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Debutto con un successo netto e convincente per il Bayern Monaco. La squadra di Pep Guardiola vince agilmente 3 a 0 contro un Cska incapace di arginare l’attacco tedesco. M.v.p Alaba, ottimi Robben, Mandzukic e Boateng. Per i russi difficile dire chi si salva: Honda lontano dalle partite migliori e il nigeriano Musa mai in grado di rendersi pericoloso.

 David Alaba, per lui goal e assist nella vittoria del Bayern Monaco contro il Cska

David Alaba, per lui goal e assist nella vittoria del Bayern Monaco contro il Cska

LE PAGELLE- Bayern Monaco: Neuer 7 –  Quasi mai impensierito, si rende protagonista nel primo tempo di uscite con i piedi a mo di mediano. Reattivo sull’unica conclusione in porta nel finale dei russi.

Rafinha 6,5  – L’ex terzino del Genoa si rende protagonista di un’ottima gara spingendo molto sulla destra e risultando ulteriormente molto utile nelle coperture difensive. Verso metà del primo tempo il suo compagno di squadra Lahnm rischia involontariamente di farlo uscire dalla partita dolorante, ma il brasiliano stringe i denti e continua nella sua buonissima gara.

Boateng 7- Una vera colonna difensiva. Sempre sicuro e perfetto negli interventi in marcatura. Annulla gli attacchi del Cska.

Dante 6,5- Ottima gara anche per il brasiliano, che pur risultando meno imponente del suo compagno di reparto Boateng, è sempre efficace e sicuro.

Alaba 8 – Il più decisivo dei suoi e della gara. Suo il primo goal su punizione nei primi minuti della gara, e suo è l’assist con uno  splendido lob  per il terzo goal di Robben. M.v.p del match

Lham 7- Schierato da Guardiola  come mediano davanti alla difesa, risulta bravissimo nell’interpretare questo insolito ruolo, divenendo il metronomo del centrocampo nonchè ottimo sia nella fase interditiva che di impostazione del gioco.

Kroos 6,5- partita diligente la sua in mezzo al campo. Svolge un lavoro  ordinato e preciso senza quasi mai perdere il pallone. Buona prova per lui. ( 71′ Schweinsteiger 6,5- nonostante entri nell’ultimo quarto d’ora, la sua immensa qualità e quantità è sempre ben visibile da subito).

Muller 6,5- Compie un grande lavoro sporco, pressando i portatori di palla avversari a tutto spiano. Partita per lui più quantitativa che qualitativa.

Robben 7,5- Sempre pericoloso e propositivo, crea sempre scompigli alla difesa avversaria quando cerca l’incursione personale. Autore del terzo goal del Bayern nonchè il suo diciannovesimo personale in Champions League. ( 79′ Shaqiri 6- Lo svizzero cerca subito si rendersi pericoloso con la sua velocità e dinamismo. Sfiora il goal del 4 a 0).

Ribery 7- Meno appariscente di altre occasioni, ma il suo talento lo porta sempre ad essere uno dei migliori. Grande corsa, dribling e fantasia offensiva.

Mandzukic 7 – Prova convincente per il croato dopo le ultime gare non brillantissime. Autore del secondo goal, in altre due occasioni sfiora la rete. ( 75′ Pizarro s.v).

CSKA Mosca: Akinfeev 5,5- decisivo un suo errore sul primo goal di Alaba. Cerca di riprendersi nel corso della gara compiendo anche buone parate, che però non possono cancellare i primi minuti da incubo.

Nababkin 5- Non riesce a contenere Ribery: mai decisivo nelle rade proiezioni offensive personali.

Berezutsky 5,5- il capitano e bandiera del CSKA Mosca, soffre un avvio da incubo e una gara corale difensiva totalmente inefficiente con i suoi compagni di reparto.

Ignashevich 5,5- Uguale all’altro centrale Berezutsky: molta insicurezza e poca efficacia nei ripiegamenti difensivi.

Shennikov 5 – Anche lui mai davvero in grado di svolgere un ruolo fluidificante e di spinta offensiva.

Cauna 5– Come i suoi compagni di reparto, non riesce a far filtro tra difesa e mediana permettendo che gli avversai potessero proiettarsi in avanti con grande facilità. Errore di movimento difensivo che permette a Robben di non essere in fuorigioco e siglare il 3 a 0.

Wernbloom 5- Impalpabile per tutta la gara.

Zuber 5- Anche per lui partita anonima e troppo fallosa.( 77′ Milanov s.v)

Honda 6- il giapponese non convince, disputando una gara a due facce: inesistente o quasi nel primo tempo, propositivo ma impreciso nel secondo. Può fare di più.

Vitinho 5,5- L’ex  Botafogo  nel primo tempo non riesce a essere preciso sia nella fase di interdizione che di impostazione dell’azione. Sostituito alla fine del primo tempo. (46′ Tosic- impatto incolore con la gara, non riuscendo a cambiare marcia alla sua squadra).

Musa 5,5- il nigeriano fallisce nell’intento di sostenere da solo l’attacco della sua squadra. Mai veramente pericoloso in fase offensiva. ( 74′ Bazelyuk s.v )

TABELLINO- Alaba 4′; Mandzukic 41′, Robben 68′

FORMAZIONI- Bayern Monaco ( 4-1-4-1): Neuer; Alaba; Dante; Boateng; Rafinha; Lahm: Kroos; Muller; Ribery; Robben; Mandzukic

CSKA Mosca ( 4-3-1-2): Akinfeev; Nababkin; Berezutsky; Ignashevich; Shennikov; Cauna; Wernbloom; Zuber; Honda; Vitinho; Musa

Simone Gianfriddo 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *