Enrico Steidler
No Comments

Esclusiva SportCafe24: ecco la telefonata fra Galliani e Kakà

Il sensazionale documento parola per parola, ecco cosa si sono detti

Esclusiva SportCafe24: ecco la telefonata fra Galliani e Kakà
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E’ da ieri che si fa un gran parlare del beau geste di Ricardo Kakà: il giocatore brasiliano del Milan, infortunatosi durante il match di campionato contro il Torino, ha deciso di autosospendersi lo stipendio per il periodo in cui sarà costretto a stare lontano dai campi da gioco (circa un mese). ‘‘Ieri” – ha raccontato Adriano Galliani – “quando ho ricevuto la telefonata di Ricky, era affranto e piangeva e mi ha detto: “se c’è il vostro affetto vado avanti ma non voglio un euro dal Milan“. Questo chiarisce il rapporto che c’è tra lui e la tifoseria. Quella dell’infortunio di Kakà è stata una notizia negativa” – ha aggiunto l’ad rossonero – “ma il suo annuncio sulla sospensione l’ha quasi mandata in secondo piano”.Non voglio niente dal club, chiedo solo che mi stiano vicino” ha poi dichiarato lo stesso Kakà in un video pubblicato sul sito web del Milan.

Adriano Galliani, ad del Milan

Adriano Galliani, ad del Milan

ANCHE I RICKY PIANGONO – Davvero una bella storia, insomma, fatta di lacrime e buoni sentimenti come la generosità e la gratitudine, una di quelle vicende che toccano il cuore e riconciliano con un mondo, quello del calcio, in cui la logica del profitto sembrava dominare incontrastata. Ma ora, quasi a volerci risvegliare bruscamente dal sogno ad occhi aperti, ecco un clamoroso fulmine a ciel sereno. SportCafe24, infatti, è riuscito a mettere le mani su un sensazionale documento, il testo integrale della conversazione telefonica fra Kakà e Galliani! Leggetelo: forse le cose non sono andate proprio come le hanno riportate i protagonisti…

K- Sciau Adrião, sono Ricky…
G- Ah, ciao Ricky, come stai?…Cosa dicono i medici?
K- Oh, infelicidade! L’adduttore è messu mal, me son scassou ‘a cavilha e me duol o coração…
G- Ah…Bip!…questa non ci voleva, Bip Bip!…certo che sei fatto di ricotta!
K- Macchè ricotta, è quel disgrasiou de Bovo qui joga como un barbaro…
G- Sì, va bè…e adesso come facciamo? Mercoledì c’è il Celtic e siamo senza Montolivo, Abate, De Sciglio, Silvestre, Bonera, Pazzini e Niang…ci mancavi solo tu! Persino un tecnico come si deve ora sarebbe nei casini fino al collo, figuriamoci Bip!…Ma Bip Bip di quella Bip Bip!
K- …E lo são, me dispiaji tantissimu…
G- …E anche a me! Ma per quanto dovrai stare fuori? Ti avranno detto qualcosa!
K- Ho parlato cou spescialista ortupèdico, e lui dije un mese de stop, semana più, semana meno…
G- E altro che semana! Qua se magna, caro il mio Kakà, e a sbafo! Ma pensa te! Diamo via Pato, e ora ne arriva uno che è anche peggio!
K- Oh, Adrião, perché me parli così? Me son pure ridotto l’ingaji per jugare cou Milan, e ora sono davvero avviliu…
G- E ci credo! Se ti rompi alla prima tu non ci arrivi ai Mondiali, ragazzo!
K- (singhiozzando) Adrião, capisco o nervosu per la situazião, però tu ci vai giù più pesante de Bovo! Io sono il primo a essere rammaricão, e me dispiaji tantissimu anche per i tifosi! Infatti ho descisu de autosospendermi o stipendj
G- (deglutendo) Come hai detto?
K- Sì, finchè sto fuori non voglio dinheiro!
G- Ah, perbacco! Le tue parole mi commuovono, Ricky…l’ho sempre detto che sei un ragazzo d’oro. Ma sei sicuro?
K- Scertamente!
G- Ma lo sai che qui si parla di un bel po’ di dinheiro? Così, a occhio e croce direi almeno 300mila euro!
K- (scoppiando a piangere) Ah, li morteu! Davveru? E va bè, ormai l’ho detto!…e comunque l’affetto non ha prezzo!
G- Carissimo Ricky, ma che piacere mi fa sentirti parlare così. Tu sei la prova vivente che nel calcio non contano solo i soldi, ma anche i sentimenti! Sei un esempio per tutti noi!
K- Ma, veramente poco fa tu dijevi…
G- Carissimo, lo sai che il Milan è come una famiglia per te: qui ti vogliamo tutti bene! Mi raccomando, riguardati e non affrettare troppo i tempi di recupero…ti abbraccio con affetto Ricky, ora devo scappare…Ciao caro, ciao!…
K- Adrião aspetta! Ripensandoci…forse ho esagerato un po’…facciamo la metà! Me sembra più justo!…Pronto?…Adrião me senti?…Pronto?…Pronto?… Adrião?

Vero? Falso?…Verosimile? Ai lettori l’ardua sentenza.

Enrico Steidler

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *