Antonio Fioretto
No Comments

Milan, clamoroso Kakà: si infortuna e si sospende lo stipendio

Prova di amore al Milan e di grande umanità da parte del fantasista brasiliano Kakà

Milan, clamoroso Kakà: si infortuna e si sospende lo stipendio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Kakà Milan

In un calcio fatto solo di finanze, potere e dinamiche economiche, con giocatori mercenari e presidenti accattoni, capita a volte di imbattersi in un’ anima pia. La definizione non è ironica, anzi. Ricardo Izecson dos Santos Leite, meglio noto come Kakà, rappresenta davvero il famigerato ago nel pagliaio. Dopo essersi purtroppo infortunato nella gara di campionato contro il Torino, procurandosi una lesione all’adduttore sinistro, il fantasista brasiliano ha deciso di auto-sospendersi lo stipendio.

MESSIA La notizia ha del clamorosa e arriva per stessa ammissione del numero 22 rossonero: “Avete letto sul sito del Milan del mio infortunio, è stata veramente un brutta giornata per me perchè non me l’aspettavo. Ho deciso di autosospendermi lo stipendio in questo periodo perchè dal Milan voglio solo il sostegno e l’affetto per guarire presto. Da oggi ho iniziato già le cure, e il vostro affetto in questi giorni mi da la carica e mi motiva ad essere in campo il prima possibile. E’ un momento duro e difficile, spero di essere in campo al più presto”.

E’ FATTO COSI Non ci sarebbe altro da aggiungere alle parole di questo campione, che prima di esserlo in campo lo è al di fuori di esso. Le dichiarazioni di Kakà sono esplicative su due fattori principali: primo, Ricky è davvero innamorato del Milan e ne ha dato prova ancora una volta, dopo essersi dimezzato lo stipendio in estate pur di ritornare ai rossoneri; secondo, che sia per un’ educazione o una cultura diversa, che sia per una religione (quella evangelica) che il talento sudamericano segue con grande fede, resta il fatto che ci troviamo dinanzi ad un personaggio dalla grande umanità, il cui gesto non può e non deve passare inosservato.

Senza dubbio ci sarà chi sottolineerà che le possibilità di un giocatore di calcio possono consentirgli questo ed altro. Non ci piove. Kakà ha mezzi economici senza fondo, che comunque gli consentiranno un pieno recupero e che non metteranno in pericolo la sua salute fisica ed economica (!). L’azione di Kakà, tuttavia, ha un fortissimo significato idealistico. Come i salmoni, Kakà è andato controcorrente. Ha interrotto, anche se solo per un istante, un meccanismo ormai troppo grande e veloce per essere fermato. Ma, d’altronde, il mare è fatto di gocce. L’episodio di Kakà sarà pure sporadico, ma certamente non ipocrita o irrisorio. Non se fatto da uno come lui. Non da un uomo come Kakà.

Antonio Fioretto

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *