Redazione
No Comments

Motogp Misano: Lorenzo super davanti a Marquez. Ancora 4° Rossi

Nel Gran Premio di San Marino e di casa Simoncelli , Jorge ottiene una bella vittoria, mai messa in discussione durante la gara. Marc e Daniel sui restanti gradini del podio dopo una lunga bagarre

Motogp Misano: Lorenzo super davanti a Marquez. Ancora 4° Rossi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Yamaha MotoGP rider Lorenzo of Spain celebrates on the podium after winning the Italian Grand Prix in Mugello circuitSi accorcia la distanza di punti nel mondiale tra i due spagnoli Lorenzo e Marquez. Il Maiorchino, oggi, vuoi il nuovo cambio seamless appena montato dalla Yamaha, ha conquistato una vittoria a suon di giri record, mantenendo alla larga i pilori HRC. Infatti ,nella classifica mondiale, Jorge raggiunge Pedrosa al 2° posto con una distanza di soli 34 punti dalla vetta.

Nulla di nuovo per Valentino Rossi che per la quarta volta di fila rimane ai piedi del podio terminando a 15’’ di distacco dal collega di squadra. Questa volta, però, inverte la tendenza di gara, tentando di restare con i tre spagnoli nella prima parte di gara e mollando nella seconda. Ci si aspettava forse qualcosa in più vista l’ottima terza posizione ottenuta nelle qualifiche, ma, evidentemente, il feeling con la sua M1 non è ancora al massimo. All’arrivo seguono BradlCrutchlow, Bautista. 8° e 9° Dovizioso e Hayden.

LA GARA – Pronti, via e Lorenzo al primo giro fa subito record mettendo in chiaro che oggi non doveva essercene per nessuno. Marquez parte bene ma a causa di un piccolo errore, si fa superare da Rossi e per un momento sembra non reggere il ritmo dei tre davanti. Dopo qualche giro, tutto torna come previsto, con Rossi che si fa superare dal suo “erede” che a sua volta comincia a mettere pressione su Pedrosa. Dopo un lungo duello fatto di sorpassi e controsorpassi le posizioni si stabilizzano lasciando quindi a Lorenzo l’ennesima vittoria, quasi inaspettata vista la qualifica record del ventenne spagnolo della Honda che quindi sembrava dovesse un “garone” dei suoi.

Insomma , lotta per il mondiale del tutto aperta.

Roberto Angarano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *