Andrea Croce
No Comments

Liga, Bale e Ronaldo non bastano. Villareal-Real Madrid 2-2

Giovani Dos Santos fa felici i suoi ex tifosi del Barcellona. Diego Lopez migliore in campo.

Liga, Bale e Ronaldo non bastano. Villareal-Real Madrid 2-2
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Crisitano Ronaldo  Real Madrid

Il goal di stasera non basta al suo Real Madrid

Serata speciale al Madrigal, che torna ad ospitare il Real Madrid dopo l’anno di purgatorio appena passato. Il Villareal è partito fortissimo in questo avvio di stagione vincendo i primi tre incontri proprio come il Real di Ancelotti, che deve rispondere alla convincente prestazione dell’Atletico e alla vittoria in extremis del Barcellona. Occhi puntati sul nuovo acquisto Gareth Bale che parte dall’inizio.

SENZA TIMORI – Ancelotti schiera una formazione a trazione anteriore con Ronaldo, Isco e Bale alle spalle di Benzema, ma i padroni di casa non sembrano minimamente intimoriti. In avvio le migliori occasioni capitano sui piedi di Pereira che sfugge spesso al controllo di Pepe. Il Real Madrid risponde con Ronaldo su calcio da fermo ma non riesce a dare velocità alla propria manovra. Al 20′ si sblocca la situazione: difesa del Madrid in affanno ancora su Pereira e rimpallo che finisce sui piedi di Cani che con un tiro sporco supera Diego Lopez. Il Real Madrid prova a reagire ma il contropiede dei padroni di casa mette i brividi alla difesa dei blancos. Al 28′ il Villareal va vicinissimo al raddoppio con Aquino che, solo davanti a Diego Lopez, si lascia ipnotizzare per ben due volte dal portiere del Real. Non decolla l’intesa Ronaldo-Bale e il Real crea pericolo solo su giocate da fermo. Al 31′ grande parata di Asenjo su un colpo di testa di Ramos sugli sviluppi di un corner. Al 41′ arriva il lampo di Gareth Bale che bagna il suo esordio con un goal che toglie le castagne dal fuoco ad un Real fino a quel punto in forte difficoltà. La rete nasce da un intuizione di Modric che premia l’inserimento di Carvajal, il quale serve Bale sul secondo palo e il gallese deve solo spingerla in rete.

DOPPIA COPPIA – Il secondo tempo si apre con una conclusione di Bale poco alta sulla traversa. Il goal del pareggio sembra aver sbloccato Gareth Bale, che gioca con maggiore sicurezza rispetto alla prima parte. Il Real prova sempra ad innsecare  le due frecce Ronaldo e Bale, ma il portoghese appare nervoso ed impreciso. Al 53′ il Real si salva ancora, anche perchè il Villareal prova ad entrare in porta con la palla, ma la conclusione di Costa a botta sicura finisce di un soffio al lato. Dopo un’ora di gioco Ancelotti decide per un doppio cambio e richiama in panchina Illarramendi e l’autore del goal, Gareth Bale, che poco prima aveva sofferto anche una lieve torsione al gionocchio. L’uscita del gallese restituisce il protagonismo a CR7 che completa la rimonta: dopo un’accellerazione portentosa del portoghese, Benzema si fa respingere la conclusione, ma la palla resta lì e lo stesso Ronaldo è fortunato nel rimpallo con Musacchio e la palla finisce in rete beffando Asenjo. Il risultato è ingeneroso con il Villareal e i padroni di casa provano a raddrizzare subito la situazione. Il vantaggio dei blancos dura poco e al 70′ ancora un’indecisione della difesa del Real porta al goal di Giovani Dos Santos, dopo una respinta di Diego Lopez.

Spettacolare 2-2 tra Villareal e Real Madrid che non riescono a tenere il passo di Atletico e Barcellona, ma fanno divertire il pubblico del Madrigal. I padroni di casa giocano con la personalità delle grandi e ai punti meriterebbero qualcosa in più. Il Real soffre ancora di troppe amnesie difensive e si affida ai suoi fuoriclasse, ma deve ringraziare Diego Lopez, grande protagonista della serata. Il sottomarino giallo tiene bene e conferma il suo ruolo di outsider grazie ad un ottima organizzazione di gioco e alla buona tecnica di Giovani Dos Santos e Aquino.

Tabellino

VILLAREAL 2 (20′ Cani, 70′ Giovani Dos Santos)
REAL MADRID 2 (41′ Bale, 64′ Ronaldo)

Le Formazioni

VILLAREAL (4-4-2): Asenjo, Mario, Musacchio, Dorado, Costa, Aquino, Trigueros (71′ Pina), Bruno, Cani, Pereira (64′ Uche), Giovani Dos Santos (75′ Perez) All.: Marcelino Garcia

REAL MADRID (4-2-3-1): Diego Lopez, Carvajal, Pepe, Ramos, Nacho, Modric, Illarramendi (61′ Khedira), Bale (61′ Di Maria), Isco, Ronaldo, Benzema (72′ Morata) All.: Ancelotti

Ammoniti: Aquino (V), Nacho, Ramos, Morata (R)
Espulsi:
Arbitro: Teixeira Vitienes

 

Andrea Croce

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *