Simone Gianfriddo
No Comments

Liga, Sanchez salva il Barcellona che rimane a punteggio pieno

Al Camp Nou succede di tutto: Barcellona recuperato dal Siviglia in svantaggio di due reti e con un goal misteriosamente annullato agli andalusi. In pieno recupero Sanchez regala i 3 punti alla squadra del Tata Martino.

Liga, Sanchez salva il Barcellona che rimane a punteggio pieno
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Barcellona si salva al 93′ con l’ex Udinese Alexis Sanchez. Siviglia penalizzato da una direzione di gara discutibile. Catalani che raggiungono l’Atletico Madrid a punteggio pieno in testa alla classifica aspettando il Real Madrid impegnato nel big match contro il Villareal. il Tata Martino può sorridere, ma  non completamente viste le  pericolose lacune difensive mostrate dai sui.

Primo tempo- Le due formazioni presentano diverse novità rispetto alle previsioni della vigilia. Il tecnico dei blaugrana Martino schiera dall’inizio il giovane Tello  al fianco di Messi e Neymar, mentre il resto della formazione è quella tipo.  Per gli ospiti con numerose assenze specialmente nel reparto offensivo, esordisce il centrocampista uruguaiano Cristòfaro, acquistato in estate, mentre in attacco il tecnico Emery propone Gameiro come unica punta, a dispetto dell’opzione di due attaccanti palesata alla vigilia, con Rakitic, Jairo e Vitolo a supporto.

Primi dieci minuti di gara a senso unico con i padroni di casa in completo predominio del campo con un asfissiante possesso palla e continue folate offensive che portano il Barcellona per tre volte al tiro in porta con Neymar e Xavi, i cui tiri , seppur pericolosi, vengono respinti ottimamente dal portiere degli ospiti Beto. Al 15′ Jordi Alba esce per problemi muscolari, sostituito da Adriano che prova subito a rendersi pericoloso, tentativo però velleitario. Il tema tattico della gara è oramai delineato con il Barcellona padrone del campo e il Siviglia bloccato quasi unicamente nella propria metà campo, eccetto qualche tentativo di contropiede, cercando di difendersi in maniera ordinata senza esercitare un pressing asfissiante. Per i catalani  Neymar mostra di essere in forma strepitosa, risultando il migliore dei suoi dispensando  assist  per i compagni( vedi quello per la conclusione di Tello al 22′) e ottimi spunti personali come l’azione che vede il brasiliano protagonista di un tunnel spettacolare ai danni del  povero terzino Koke. Il proseguio dell’azione vede lo stesso Neymar steso al limite dell’aria che conseguentemente porta ad un calcio di punizione tirato da Messi di pochissimo a lato. La svolta arriva al 36′, quando finalmente il Barcellona trova il vantaggio con l’ex di turno Dani Alves che insacca di testa in tuffo assistito dal cross perfetto di Adriano dalla sinistra. Gli ospiti provano subito a reagire con un tentativo pericoloso di contropiede che però non viene concretizzato, mentre l’attacco blaugrana risponde sul finale di tempo con Tello che si rende pericoloso con un tiro ad incrociare ben parato dall’ottimo Beto.

Alexis Sanchez, autore del goal vittoria contro il Siviglia

Alexis Sanchez, autore del goal vittoria contro il Siviglia

SECONDO TEMPO- Ripresa che inizia senza variazioni di formazione e con un andamento tattico uguale alla prima parte di gara con i padroni di casa in netto predominio di possesso palla e un  Siviglia dal baricentro basso ma coeso. Proprio gli andalusi però si rendono pericolosi al 54′ , quando Jairo imbecca pericolosamente Vetelo in area di rigore avversaria ma la difesa catalana, seppur in affanno, sventa in qualche maniera. Al 58′ entra dopo 11 mesi di inattività l’ex nazionale tedesco Trochowski subentrando al troppo nervoso M’Bia, mentre Martino inserisce Sanchez per Tello. Al 63′ arriva l’episodio chiave della partita e che sarà seguito da numerosi colpi di scena: il Siviglia sugli sviluppi di un calcio d’angolo trova la rete con un colpo di testa di Cala, ma incredibilmente   il direttore di gara Fernàndez annulla forse per una spinta dello stesso Cala su Dani Alves, episodio che comunque rimane nel mistero. Da qui in poi un sussegguirsi di emozioni incredibili: Messi si rende pericoloso al 72′ con una conclusione di pochissimo alta sopra la traversa, mentre 4′ più tardi la pulce non perdona siglando il vantaggio del Barcellona su ennesimo assist dell’ottimo Neymar a conferma che il tandem d’attacco catalano sembri aver trovato l’intesa giusta. Chi pensa ad una partita in archivio si sbaglia di grosso, ed infatti a riaprire il match ci pensa   il capitano del Siviglia Rakitic che accorcia le distanze all’80’ con un gran destro rasottera su assist dell’ottimo Vitolo. Due minuti dopo il Barcellona prova a spegnere gli animi andalusi con Adriano, ma il suo suo destro a giro viene respinto da Beto. Animi che invece continuano a rimanere caldissimi ed infatti al 90′ gli ospiti trovano un incredibile pareggio con Coke sempre sugli sviluppi di un corner e che permettono alla squadra di Emery di recuperare dopo il doppio svantaggio. Siviglia che addirittura potrebbe trovare il colpaccio  con l’ottimo Marin (che pur subentrando dalla panchina, ha avuto un ottimo impatto con la gara);  il suo destro a giro però termina di poco a lato con Valdes ormai battuto. Sembra davvero tutto finito, ma stasera l’aria del Camp Nou sembra preservare continue sorprese, ed infatti nell’ultimo minuto di recupero Messi si inventa una percussione sulla destra che termina con un assist a centro area per l’accorrente Alexis Sanchez che insacca indisturbato regalando i 3 punti al Barcellona e la vetta momentanea della classifica insieme all’ Atletico Madrid di Simeone vittorioso nel pomeriggio contro l’Almeria. La squadra del Tata Martino pur disputando una buona gara, non sembra essere ancora in grado di mettere in ghiaccio le partite mostrando delle evidenti defezioni difensive. Peccato invece per un Siviglia gagliardo, tosto e meritevole del pareggio. Terna arbitrale disastrosa che si è resa protagonista negativamente in maniera decisiva sull’esito della gara.

TOP E FLOP- Top Barcellona: Neymar : il brasiliano sembra essere finalmente tornato il giocatore che tanto faceva impazzire i tifosi del Santos. Sempre pericoloso, decisivo con assist e giocate al alto tasso tecnico.  Flop Barcellona: Mascherano: il difensore sembra aver subito il contraccolpo del diverbio via stampa con il suo tecnico Martino che potrebbe farlo partire a Gennaio. Molto insicuro nelle marcature e spesso in affanno sugli attaccanti avversari.

Top Siviglia: Beto: Il portiere del Sivglia disputa una gara perfetta. Sempre pronto e decisivo. Incolpevole sui goal.

Flop: Coke: Nonostante il goal del momentaneo 2 a 2, il terzino andaluso soffre tantissimo Neymar. Non riesce mai ad arginarlo ed è vittima del brasiliano che lo maltratta con un tunnel  spettacolare.

FORMAZIONI: Bacellona; Valdes; Alves; Piquè; Mascherano; Alba( Adriano 15′); Xavi; Busquets; Iniesta( Fabregas 74′); Messi; Neymar; Tello( Sanchez 62′).  All: Martino

Siviglia: Beto; Coke; Navarro; Cala; Moreno; Cristòforo( 69′ Marin); M’Bia( 58′ Trochowski); Rakitic; Jairo( 84′ Rabello); Vitolo; Gameiro  All: Emery

TABELLINO: Dani Alves 36′ (B), Messi 76′ ( B), Rakitic( 80′), Coke (91′),Sanchez (93′)

Simone Gianfriddo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *