Leonardo Andreini
No Comments

Fiorentina, per continuare a sognare servono 3 punti col Cagliari

I viola ricevono in casa il Cagliari per un match delicato ma utile per continuare a sognare visto lo stato di forma dei gigliati. Out Pasqual c'è Alonso

Fiorentina, per continuare a sognare servono 3 punti col Cagliari
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Fiorentina:_Gomez e Rossi

Fiorentina:_Gomez e Rossi

Oramai lasciata alle spalle la sbornia dovuta alla vittoria roboante ad opera dei viola in quel di Genova sponda Grifone, la compagine allenata da Mister Montella si prepara per l’interessante sfida casalinga di domani contro il Cagliari del duo Lopez-Pulga. Viola reduci da due vittorie su due impegni in campionato e col turno preliminare di Europa League andato a buon fine contro gli svizzeri del Grasshoppers. Cagliari che arriva sulle sponde dell’Arno con 3 punti in due gare e reduce dalla pesante sconfitta esterna ad opera del Milan. La pausa dovuta alle nazionali ha fatto rifiatare entrambe le squadre e per i giocatori che non sono partiti con le rispettive nazionali hanno potuto lavorare con i propri tecnici e preparatori per smussare ancor di più la propria condizione.

QUI FIORENTINA – La gomitata-killer rifilata dall’ex laziale Kozak nei confronti di Pasqual, costatagli la bellezza di 50 punti di sutura, lascia molti dubbi sulla presenza da titolare del capitano gigliato; ecco che si riscalda la seconda scelta per la fascia sinistra e cioè lo spagnolo Marcos Alonso, acquistato dal Bolton quest’estate, e di cui si parla un gran bene. In porta fiducia illimitata al brasiliano Neto, grande risposta a Genova con ottimi parate; in difesa Montella dovrebbe schierare a destra Tomovic e centralmente la coppia Gonzalo Rodriguez e il tedesco Compper. In cabina di regia il solito Pizarro coadiuvato da Borja Valero e Aquilani. Davanti il motorino colombiano Cuadrado a destra, Rossi a sinistra e Mario Gomez centrale.

QUI CAGLIARI –  Scelte quasi obbligate per Pulga e Lopez che schierano il nome più gettonato per la porta del futuro viola, Michael Agazzi. L’assenza di Pisano, incerto fino all’ultimo minuto, permette ai sardi di scendere in campo con la consueta difesa a quattro con Dessena che agirà da destra, Rossettini e Astori centrali e a sinistra l’ottimo Murru, giovane cagliaritano doc che ha tutte le carte in regole per candidarsi regolarmente ad una maglia da titolare. Davanti alla difesa si posizionano capitan Conti assieme a Ekdal e il belga-indonesiano Radja Nainggolan. Davanti a loro l’uomo forse più temuto da Montella, Andrea Cossu, in versione trequartista; davanti coppia d’attacco composta da Sau e Pinilla.

 Leonardo Andreini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *