Nicoletta Pezzino
No Comments

Us Open: Rafa Nadal è invincibile, anche Djokovic soccombe

Rafael Nadal batte 6-2, 3-6, 6-4, 6-1 il rivale Novak Djokovic chiudendo in bellezza una stagione straordinaria che lo consacra il tennista più forte in circolazione

Us Open: Rafa Nadal è invincibile, anche Djokovic soccombe
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Altra vittoria per Djokovic

Novak Djokovic, finalista degli Us Open

La classifica dice che Novak Djokovic è il numero uno del tennis, ma è il campo da gioco a decretare chi è il tennista più forte in questo momento. Stiamo parlando di Rafael Nadal che si aggiudica l’ultimo Slam dell’anno, gli Us Open, sbarazzandosi di Novak Djokovic in quattro set con il risultato di 6-2, 3-6, 6-4, 6-1. Di un altro pianeta il tennista spagnolo se pensiamo che fino ad un anno fa era probabilmente a casa, sdraiato sul divano, a guardare la finale mentre si curava quelle ginocchia che non gli permettevano di giocare. Per molti era ormai un disperso. Che fine ha fatto Nadal? Eccolo, è tornato.

DUE MARZIANI A NY – Tra Rafa e Nole ha vinto la testa, quella dello spagnolo. Tre ore e 21 minuti di partita condita da scambi con un’intensità non umana, basti pensare che lo scambio più lungo del match è duranto ben 54 colpi, mandando in delirio il pubblico dell’Arthur Ashe. Avendo vinto un set ciascuno, la svolta si è avuto nel terzo set quando Djokovic riesce a portarsi subito sul 2-0 strappando nel primo game il servizio al rivale, ma il tennista serbo non riesce a cogliere l’occasione per portarsi sul 3-0. Il controbreak arriva immediatamente e la partita si rimette di nuovo in equilibro, con Djokovic che non riesce a sfruttare di nuovo le tre palle break offerte da Nadal sul 4-4. Il numero uno del ranking così deve servire per rimanere agganciato al terzo set, ma il nervosismo e la mancanza di lucidità, ciò che è mancato a Nadal, non pagano e Nole cade al terzo e al quarto set portandosi a casa solo un game.

NUMERI DA CAPOGIRO – C’era una volta, un tennista che vinceva solo sulla terra rossa, il cemento gli era nemico. Non più. Con l’ultimo Slam della stagione, Rafale Nadal conquista il decimo titolo su dodici disputati quest’anno. Sul cemento americano, poi, lo spagnolo ha collezionato zero sconfitte portandosi a casa i tornei di Montreal, Cincinnati e appunto gli Us Open. La vittoria di ieri ha permesso a Nadal di vincere il suo 13esimo Grande Slam, uno in meno di Sampras (13) e quattro da Roger Federer (17). Numeri impressionanti che consacrano Rafael Nadal come uno dei migliori giocatori di tennis di tutti i tempi.

Nicoletta Pezzino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *