Antonio Casu
No Comments

Italia-Rep.Ceca, precedenti e probabili formazioni

Con una vittoria gli azzurri otterrebbero il pass per il Brasile con due giornat-e d'anticipo, Prandelli opterà per il 3-5-2 con De Rossi al centro della difesa, cechi guidati in attacco dall'ex laziale Kozak

Italia-Rep.Ceca, precedenti e probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

“Lo stadio più bello d’Italia, forse d’Europa”; Cesare Prandelli definisce così lo Juventus Stadium di Torino, che ospiterà stasera il match di qualificazione a Brasile 2014 tra Italia e Repubblica Ceca. Il ct azzurro punta sulla carica dei 40000 tifosi che riempiranno l’impianto piemontese per ottenere i tre punti che chiuderebbero con due giornate d’anticipo la pratica qualificazione. Partita importante per Gigi Buffon, che raggiungerà oggi a quota 136 Fabio Cannavaro, il primo di sempre nella classifica di presenze con l’Italia.

SI TORNA ALLA DIFESA A 3Numerosi i cambi per gli azzurri rispetto alla sfida di venerdì contro la Bulgaria: si tornerà alla difesa a 3, utilizzata in più occasioni da Prandelli quando la condizione atletica della squadra non è ottimale, con De Rossi spostato al centro della difesa, affiancato da Bonucci e Chiellini, mentre in mezzo al campo giocheranno Pirlo, Montolivo e Candreva. Sugli esterni agiranno Maggio e Giaccherini, in attacco il duo formato da Balotelli e Osvaldo.

TITOLARE L’EX LAZIALE KOZAK – Formazione tipo per i cechi, ancora in corsa per il secondo posto, che varrebbe l’accesso agli spareggi. Il ct Bileck schiererà un 4-2-3-1 tutto classe e polmoni, puntando sull’esperienza del portiere del Chelsea Cech e del neo catanese Plasil,  la classe di Thomas Rosicky e la freddezza sotto porta di Libor Kozak, attaccante ex Lazio trasferitosi da pochi giorni all’Aston Villa.

I PRECEDENTI – Sono sei i precedenti tra le due squadre, con un bilancio sorprendentemente a favore dei cechi, vittoriosi in due circostanze e sconfitti una sola volta, in occasione della sfida del girone eliminatorio del fortunato Mondiale tedesco del 2006, con un netto 2-0 che portò le firme di Materazzi e Inzaghi. Da ricordare anche la sfida di Anfield del 14 giugno 1996, vinta 2-1 dai cechi, trascinati da un giovanissimo Pavel Nedved, che compromise il percorso dell’Italia di Sacchi nell’Europeo inglese.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Italia (3-5-2): Buffon; Bonucci, De Rossi, Chiellini; Maggio, Montolivo, Pirlo, Candreva, Giaccherini; Balotelli, Osvaldo. A disp: Marchetti, Sirigu, Astori, Ogbonna, Pasqual, Florenzi, Aquilani, Verratti, Diamanti, El Shaarawy, Insigne. All. Prandelli

Repubblica Ceca (4-2-3-1) Cech; Selassie, Sivok, M.Kadlek, Limbersky; Plasil, Darida; Husbauer, Rosicky, Jiracek, Kozak. A disp: Vaclik, Vanek, Drobny, Suchy, Prochazka, Kusnir, Horava, Kolar, V.Kadlek, Lafata, Rabusic. All.Bilek

Arbitro: Eriksson (Sve)

Antonio Casu

twitter:@antoniocasu_

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *