Redazione

Napoli, una Coppa Italia che manca da 25 anni. La Juve gioca per il record, per la stella argentata e per Alex

Napoli, una Coppa Italia che manca da 25 anni. La Juve gioca per il record, per la stella argentata e per Alex
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La finale di questa sera verrà ricordata da tutti come l'ultima di Alex Del Piero in bianconero.

ROMA, 20 MAGGIO 2012 – Mancano poche ore al fischio d’inizio della finale di Coppa Italia 2011-2012Napoli e Juventus sono pronte a darsi battaglia allo stadio Olimpico di Roma per la conquista del trofeo. In caso di vittoria per i bianconeri sarebbe il decimo successo in questa competizione, il Napoli è invece alla ricerca di quella che sarebbe la quarta affermazione nella sua storia. Ripercorriamo ora il cammino dei partenopei e dei bianconeri in questa manifestazione.

 

Hamsik e Cavani, due tenori partenopei

IL NAPOLI E LA COPPA ITALIA, 25 ANNI DALL’ULTIMA VITTORIA

LA PRIMA VITTORIA E IL RECORD – La prima vittoria della Coppa Italia da parte degli “azzurri” risale alla stagione 1961-1962: a Roma il Napoli batte la Spal 2-1 e si aggiudica il primo trofeo della sua storia. L’impresa è ancora più importante per via del record che il Napoli raggiunge: ad oggi infatti i partenopei sono l’unica squadra ad aver vinto la Coppa Italia pur militando in Serie B. 

GLI ANNI ’70 – Nel decennio successivo il Napoli disputò ben tre finali di questa competizione, tutte in gara unica a Roma. La prima, nella stagione 1971-1972 vide gli azzurri inchinarsi per 2-0 al Milan di Rocco. La conquista della seconda Coppa Italia arrivò tre anni più tardi quando il Napoli annientò per 4-0 il Verona grazie alla doppietta di Savoldi, al gol di Braglia e all’autorete di Ginulfi. Due anni dopo i partenopei giunsero nuovamente all’ultimo atto della manifestazione, ancora una volta con una squadra milanese: stavolta fu l’Inter a sconfiggere il Napoli per due reti a uno.

L’ULTIMO SUCCESSO – L’ultimo successo degli azzurri è datato 1986-1987: nella doppia finale andata e ritorno il Napoli batte l’Atalanta e si aggiudica la terza vittoria della Coppa Italia. Già all’andata al San Paolo i partenopei ipotecano la conquista del trofeo grazie al netto successo per 3-0. Il ritorno a Bergamo della settimana seguente è solo una formalità per gli azzurri che alla fine usciranno vittoriosi anche da questa sfida per 1-0 grazie alla rete di Giordano. Il successo fu condito anche da un nuovo record che tuttora permane: i partenopei infatti si aggiudicarono la coppa vincendo tutte le 13 partite che disputarono.

UNA VITTORIA CHE MANCA DA TROPPO TEMPO – In seguito all’ultimo trionfo il Napoli ha sfiorato un nuovo successo per due volte: nel 1989, dopo aver vinto per uno a zero la gara di andata contro la Sampdoria, gli azzurri non riuscirono a difendere il risultato venendo schiacciati per 4-0 a Genoa sotto i colpi di Vialli e Mancini. Nella stagione ’96-’97 fu invece il Vicenza a ribaltare la sconfitta dell’andata riuscendo ad avere la meglio dopo i tempi supplementari. Da allora il Napoli non ha più raggiunto la finale di questa competizione: stasera, dopo 25 anni, gli uomini di Mazzarri proveranno a riportare la coppa nella bacheca partenopea.

 

Alex Del Piero

LA JUVENTUS SI GIOCA IL DOUBLE. L’EVENTUALE VITTORIA CONSEGNEREBBE LA PRIMA STELLA ARGENTATA AI BIANCONERI

OBIETTIVO DOUBLE – Questa sera all’Olimpico contro il Napoli  la Juventus di Conte cercherà di fare il “doblete”, l’accoppiata campionato-Coppa. La finale di Coppa Italia sarà l’ultima partita di Alessandro del Piero in bianconero, campione e capitano indiscusso, e probabilmente anche quella di Lavezzi, due uomini simbolo pronti a lasciare i rispettivi club dopo questa finale . Tanti dunque i motivi per far bene, anche se per la Juve non sarà facile ritrovare gli stimoli e la concentrazione adatti dopo i bagni di folla per lo storico scudetto.  Eppure i torinesi sono abituati a far bene nella Coppa nazionale, considerando che ne hanno in bacheca già nove e oggi punteranno alla decima per cucirsi  sulla maglia un’altra stella, questa volta d’argento. In attesa delle emozioni di questa sera  ripercorriamo la storia bianconera in questo trofeo.

LA COPPA E LA JUVE– La Juventus nella sua gloriosa storia ha disputato 13 finali vincendo nove volte e perdendo quattro. Solo la Roma ne ha vinte altrettante perdendo però in sette finali. La prima vittoria bianconera arrivò nel lontano 1938, nella quarta edizione della Coppa Italia. Fu un derby con il Torino e i bianconeri si imposero 3-1 all’andata e 2-1 al ritorno. Qualche anno dopo, stagione ’41-’42, altra vittoria in finale questa volta  contro il Milan: decisivo il 4-1 nel match di ritorno. Dopo la pausa per la guerra la Juve tornò protagonista assoluta vincendo per due anni di fila nel 1959 e nel 1960. La quinta vittoria arrivò nel 1965 contro l’Inter grazia a un gol di Menichelli.

LE ULTIME VITTORIE– Venendo ad anni più vicini, la “vecchia Signora” battè il Palermo nel 1979 per 2-1 con gol decisivo del “barone” Causio mentre nel 1983 in finale andata e ritorno con il Verona decisero Rossi e Platini. Siamo a sette. L’ottava è del 1990. Ancora contro il Milan. Infine l’ultima vittoria bianconera è della stagione ’94-’95 in finale doppia contro il Parma: 1-0 in casa e 2-0 a Parma. Dovesse arrivare una vittoria stasera la Juventus diventerebbe la squadra ad avere in bacheca più coppe nazionali.

a cura di Matteo De Angelis e Antonio Scali

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *