Massimiliano Riverso

Siena-Bari 3-2: i padroni di casa dominano, poi tremano

Siena-Bari 3-2: i padroni di casa dominano, poi tremano
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

D'Agostina Bari SienaUna sola squadra in campo per 35′, poi domina l’equilibrio, ma alla fine sorride con merito il Siena. Al “Franchi”, contro una delle formazioni più forti del campionato, i padroni di casa superano il Bari per 3-2 dopo essere stati avanti di ben tre lunghezze per effetto delle marcature di Giannetti, D’Agostino e Paolucci. I centri di Calderoni e Galano dalla distanza sono solo un palliativo a fronte di una squadra con tante potenzialità ma altrettanti punti interrogativi, oggi fanalino di coda del torneo a -1 per effetto dei 3 punti di penalizzazione subìti in estate. Siena che sale a quota 4.

Le formazioni
Nel Siena in panchina c’è Canzi per lo squalificato Beretta: avanti con il 4-3-3, dove a centrocampo ritrova posto Valiani per l’infortunato Pulzetti. In attacco Rosina e Giannetti affiancano Paolucci. Nel Bari c’è Joao Silva come vertice del 4-3-3 lanciato da Alberti. In difesa entra Altobello a destra, con Polenta in panchina al fianco di Romizi. Esordio per il paraguaiano Lugo, mentre è Sciaudone a schierarsi come ala sinistra.

Pronti-via e il Siena è subito avanti di due lunghezze. Al 6′ Rosina pesca Angelo a destra, cross sul secondo palo dove Giannetti è incredibilmente lasciato da solo dalla difesa barese e può insaccare anticipando di testa un Guarna in evidente ritardo. Due giri di lancette e arriva il 2-0: Chiosa atterra Paolucci al limite, battuta su punizione di D’Agostino, sinistro chirurgico a giro che beffa Guarna. I due colpi non tramortiscono il Bari, che reagisce prima con un mancino al volo di Sciaudone poi con un destro dal limite di De Falco: Lamanna respinge in corner in entrambi i casi. Ancora Bari al 17′: Galano calcia dal limite, l’estremo senese risponde presente. Siena vicinissimo al tris al 20′, quando Paolucci a porta vuota calcia alto su servizio di Giannetti.
I ritmi lentamente calano, con i toscani abili a chiudersi e ripartire con Rosina e Giannetti: al 32′ Calderoni cerca il jolly dai 30 metri, Lamanna devia in corner. Al minuto 35 arriva il tris senese: Lugo cincischia a centrocampo e perde palla, D’Agostino lancia Paolucci che scappa a Ceppitelli e beffa Guaina in contropiede. 3-0 e gara chiusa? No, perché al 39′ una sberla mancina di Calderoni dai 25 metri batte Lamanna per il 3-1 biancorosso. Primo gol in campionato per il Bari e ultima emozione del primo tempo al “Franchi”.

Nel secondo tempo l’allenatore del Bari 
Alberti decide di cambiare e lancia nella mischia l’esordiente Beltrame per Altobello. Si passa al 4-2-3-1 con Defendi terzino destro e il trio Galano-Lugo-Beltrame alle spalle di Joao Silva. È subito Bari: prima Sciaudone calcia a lato dal limite dell’area, poi Galano manca il tap-in su cross di Beltrame, infine Lugo cicca da buona posizione all’ingresso in area. Il Siena reagisce, rischiando il poker su calcio d’angolo di Rosina, sul quale Guarna respinge incerto. Al 16′ ancora Bari pericoloso dalla distanza: De Falco dai 25 metri, destro ribattuto da un ottimo Lamanna. Ha il via la girandola di cambi: Canzi richiama D’Agostino e Paolucci per Schiavone e Scapuzzi, mentre Alberti inserisce Romizi e Leonetti in luogo di De Falco e Sciaudone. Al 35′ proteste senesi: Giannetti va via a Ceppitelli in area e cade sul tocco del difensore barese, sembra rigore per tutti ma non per l’arbitro Ciampi. Il Bari non molla e al 45′ trova il 2-3: Galano dai 30 metri trova il jolly spedendo la sfera alle spalle di Lamanna sotto l’incrocio dei pali. Gli ultimi minuti offrono solo assalti confusi da parte del Bari, ma a Siena arriva il primo ko stagionale.

SIENA-BARI 3-2:

SIENA (4-3-3): Lamanna 7; Angelo 6.5, Morero 6, Crescenzi 6, Dellafiore 5.5; Vergassola 6, D’Agostino 6.5 (65′ Schiavone 5.5), Valiani 6 (86′ Giacomazzi s.v.); Rosina 7, Paolucci 6.5 (69′ Scapuzzi 6), Giannetti 7. A disp: Farelli, Milos, Matheu, Spinazzola, Rosseti, Mannini. All: Canzi 6.5 ( squalificato Beretta).
BARI (4-3-3): Guarna 5; Altobello 5 (46’Beltrame 6.5), Ceppitelli 5.5, Chiosa 5, Calderoni 7; Defendi 6, De Falco 5.5 (68′ Leonetti 5.5), Lugo 5; Galano 6.5, Joao Silva 5.5, Sciaudone 6 (75′ Romizi 6). A disp: Pena, Mitrovic, Polenta, Vosnakidis, Statella. All: Alberti 5,5.
RETI: 6′ Giannetti (S), 8′ D’Agostino (S), 35′ Paolucci (S), 39′ Calderoni (B), 90′ Galano (B).
NOTE. Ammoniti: De Falco (B), Rosina (S), Schiavone (S). Spettatori: 5600 circa.
Arbitro: Ciampi di Roma.

Luca Guerra

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *