Redazione
No Comments

Fiorentina, Mario Gomez confessa di aver snobbato il Real Madrid

L'attaccante tedesco spiega: "Ancelotti mi aveva chiesto di andare al Real, ma lì ci sono tanti campioni. Ho scelto Firenze perchè volevo una grande squadra in cui potessi giocare"

Fiorentina, Mario Gomez confessa di aver snobbato il Real Madrid
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

IL NO AL REAL – Mario Gomez ha dichiarato stamane che anche il Real Madrid era sulle sue tracce in estate. Con l’arrivo del nuovo tecnico Carlo Ancelotti, infatti, il nome del tedesco rappresentava la prima scelta per l’attacco dei Blancos ma l’ex giocatore del Bayern ha rifiutato senza pensarci troppo per una sola ragione: voleva solo la Fiorentina. Infatti Gomez voleva sì un club di prim’ordine, ma che gli desse l’opportunità, che non stava più trovando a Monaco e non avrebbe probabilmente trovato a Madrid, di giocare con continuità, anche tre volte nell’arco di una settimana se necessario.

La presentazione di Mario Gomez al Franchi

La presentazione di Mario Gomez al Franchi

LA SCELTA DEI VIOLA – Come detto in precedenza Mario Gomez voleva solo la Fiorentina, seppur giochi l’Europa League invece della Champions League, è stata la nostra compagine italiana ad aver avuto la meglio e a essere stata preferita al Real Madrid. Una cosa abbastanza strana e rara in questi ultimi anni, ma ce la teniamo buona eccome. Infatti a Firenze è arrivato un grandissimo campione, capace di mettere a segno valanghe di con qualunque squadra egli abbia giocato, Stoccarda, Bayern e anche con la maglia della nazionale. Seppur Gomez sia un grandissimo attaccante, un top player, a Madrid si sarebbe dovuto alternare con Benzema, e probabilmente è proprio questa la ragione che lo ha indotto a scartare l’ipotesi spagnola. Perchè il bomber tedesco non è certamente vecchio, ma come dice lui “a 28 anni un giocatore non può stare in panchina, deve giocare”.

IN OTTICA MONDIALE – Sicuramente la motivazione del poter giocare con continuità, come probabilmente nel caso di Ozil, è stata determinante nella decisione di Mario Gomez. Il giocatore infatti ha fatto le sue valutazioni per poter arrivare al campionato del Mondo nella miglior forma fisica possibile, e il giocare con continuità, facendo magari vedere grandi cose, rende più facile la risalita nelle preferenze del ct della Germania Loew.

Enrico Trivia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *