Redazione
No Comments

Atalanta e Colantuono a caccia della terza salvezza

L'Atalanta di Colantuono sarà una delle sorprese in questo campionato?

Atalanta e Colantuono a caccia della terza salvezza
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Atalanta e Colantuono, un binomio perfetto.  Per la terza stagione di fila squadra e tecnico saranno ancora insieme. Negli anni successivi gli orobici erano partiti con una pesante penalizzazione, causa il calcio scommesse dove venne coinvolto anche l’ex capitano Cristiano Doni, ma da questa stagione la musica cambia e i nerazzurri sono pronti ad iniziare la nuova Serie A a pari con tutte le altre contendenti alla salvezza. Il mercato estivo ha visto vari movimenti sia in uscita che in entrata in casa Atalanta, costringendo Colantuono anche a cambiare modulo: dall’ormai famoso 4-4-1-1 al più recente 4-3-3.  Infatti, il Presidente Percassi ha messo mano al portafogli e grazie anche all’aiuto dell’esperto D.S. Pierpaolo Marino, è riuscito a concludere qualche operazione interessante. In nerazzurro sono arrivati lo svincolato difensore centrale colombiano Yepes (ex Milan e Chievo), che a 37 anni vuole rimettersi alla prova;  il ritorno del centrocampista Migliaccio dal Palermo, ma l’anno scorso alla Fiorentina senza entusiasmare. Inoltre ecco il rinnovo dei prestiti  del baby talento Livaja (attaccante, Inter) e l’acquisto più caro di questa sessione di calciomercato con l’arrivo dalla Dinamo Bucarest (massima divisione rumena) del difensore Constantin Nica. Conferme importanti per Consigli, Denis, Stendardo, Cigarini e soprattutto Bonaventura, pronto ad esplodere definitivamente in questa stagione. L’unico neo è non essere riusciti a riprendere dalla Juventus il difensore Peluso, affare sfumato per un soffio. Per il resto questa Atalanta e Pierpaolo Marino possono prendersi un 6,5.

Guglielmo Stendardo

Guglielmo Stendardo

COPPA ITALIA E CAMPIONATO – L’esordio in Coppa Italia, lo scorso agosto, ha registrato un netto 3-0 dell’Atalanta ai danni di un non certo irresistibile Bari e con il passaggio del turno centrato in pieno, grazie anche alla splendida doppietta di Livaja. Prossimo turno di Coppa Italia per Denis e compagni sarà contro il Sassuolo a dicembre. In campionato, invece, tutta altra musica. Esordio negativo per gli uomini di Stefano Colantuono sconfitti a Cagliari per 2-1. In terra sarda, nulla è servita la rete del difensore Stendardo. Nella seconda giornata è arrivata invece una bella vittoria casalinga contro il Torino. Convincente e ottima la prova fornita dall’undici nerazzurro che ha sfatato l’incubo granata grazie alle reti di Stendardo e Lucchini. Ora per l’Atalanta, dopo la sosta della nazionale per le qualificazioni al Mondiale in Brasile, trasferta proibitiva del super Napoli di Rafa Benitez.

In complesso, Colantuono spera di ripetersi: salvare senza patemi d’animo la sua Dea, ma in Serie A le insidie sono sempre dietro l’angolo. Anche senza penalizzazioni, e il buon condottiero nerazzuro lo sa bene…

Riccardo Aprosio

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *