Simone Gianfriddo
No Comments

Arsenal, che colpo: dal Real arriva Ozil

Arsenal scatenata: dopo il portiere Viviano acquista il fantasista tedesco del Real Madrid per 47 milioni di euro.

Arsenal, che colpo: dal Real arriva Ozil
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Musut Ozil, primo colpo del mercato dell'Arsenal

Musut Ozil, primo colpo del mercato dell’Arsenal

Colpo dei Gunners che acquistano ufficialmente dal Real Madrid Mesut Ozil per 47 milioni di euro. Ottimo rinforzo per Wenger.

ANNUNCIO DAL BILD Nel pomeriggio il quotidiano tedesco Bild ha annunciato la presenza del tedesco a Monaco di Baviera per sostenere e superare brillantemente le visite mediche per i Gunners. Anche la stampa spagnola e inglese parlavano del possibile accordo, che parla di un conguaglio di 47 milioni di euro nelle casse delle Merengues e 7 milioni di euro a stagione per il giocatore. All’inizio  il giocatore non sembrava intenzionato a lasciare la Spagna, oltretutto non mostrandosi entusiasta della sua nuova possibile nuova destinazione, ma l’arrivo di Bale al Real Madrid ha fatto tornare Ozil sui suoi passi accettando la corte dei londinesi, certo di una sua preclusione nella lista dei titolari di Ancelotti.

RECORD DI INCASSO DEL REAL MADRID – Con la cessione di Ozil all’Arsenal per una cifra intorno ai 50 milioni di euro, i Blancos battono il record inerente alla cifra più alta mai ottenuta dalla cessione di un giocatore superando quella di Robinho per 43 milioni di euro al Manchester City del 2008. L’ex fantasista di Schalke 04 e Werder Brema ha collezionato 103 presenze dal 2010 con la camiseta blanca siglando 19 reti.

IL RISVEGLIO DEI GUNNERS – Arsenal che si sveglia sul mercato proprio nell’ultimo giorno disponibile facendo tirare un sospiro di sollievo ai propri tifosi che di certo non erano troppo entusiasti degli unici arrivi corrispondenti ai nomi di Flamini e Sanogo- Prima del colpo Ozil nel pomeriggio è arrivato anche Emiliano Viviano dal Palermo. Saltato invece definitivamente Demba Ba.

Simone Gianfriddo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *