Redazione

SmackDown: Laurinaitis piange, Sheamus favorito

SmackDown: Laurinaitis piange, Sheamus favorito
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

HERSHEY PA, 19 MAGGIO – Le pressioni di Over the Limit si fanno sentire anche sul proscenio dello show blu. Il countdown è iniziato, poche ore al pay per view, poche ore ai verdetti che potrebbero sovvertire gli odierni scenari della federazione.

LAURINAITIS & PUNK – Il vice presidente torna a parlare, sembra provato, non accetta i limiti impostigli dalla dirigenza  WWE, John Cena è un avversario non alla sua portata, non nel match che aveva progettato. I suoi appelli non sono stati accettati, e un inedito general manger chiede al pubblico di pregare per lui. Si palesa il campione WWE, che senza preamboli dà del codardo a Laurinaitis. Il general manager si sfoga e se la prende con l’intera arena.

RYDER Vs BRYAN – Il ragazzo woo woo affronterà nel pre-show di Over the Limit (visibile esclusivamente sul canale WWE ufficiale su youtube) il messaggero del male. L’ex campione dei pesi massimi attacca all’insegna dell’illegalità, guadagnando un vantaggio non indifferente. Bryan lavora gli arti del campione del web attraverso svariate sottomissioni. Fumata nera per Ryder che colleziona l’ennesima sconfitta, non utile il drop kick dalle corde, caduto preda della Yes Lock è costretto alla resa.

KANE Vs PUNK – Il messaggero del male affronta il campione WWE, sotto gli occhi di Bryan che si è trattenuto al tavolo dei commentatori. Le parole dell’ex campione dei pesi massimi sono pesanti nei confronti dell’atleta di Chicago, svaluta la devastante Anaconda vise, definendola una non sottomissione a paragone con la determinante Yes Lock. Punk cerca le mosse aere, non un ottima strada per abbattere il messaggero del male. Kane stupisce il pubblico mostrando una resistenza notevole, ma Punk trova una mossa dal paletto, il noto omaggio a Randy Savage, e successivo tentativo di Anaconda vise, eluso da Kane. Il messaggero del male tenta la Chokeslame che viene deviata, i due finiscono fuori dal ring ed il lesto Bryan ne combina una delle sue, fa credere a Kane che è stato il Chicago made ad averlo aggredito. Il match termina per squalifica con la sconfitta di Punk, che viene ripetutamente e violentemente aggredito dal messaggero del male. Il campione WWE rischia l’infortunio in vista di Over the Limit.

MARELLA Vs RHODES – Il nostro connazionale dopo un acceso dibattito sul noto social network twitter vuole chiarire la questione nel quadrato. Il brutto anatroccolo sbeffeggia il campione degli USA. Proprio mentre Marella prepara il cobra, subisce un drop kick, fallito il primo tentativo con l’ausilio dell’effetto sorpresa si serve del cobra una seconda volta e schiena Rhodes.

ORTON Vs SHEAMUS – Il duello che tutti stavano aspettando, potrebbe stravolgere i delicati e precari equilibri tra i due più vincenti atleti della federazione. I due sono stati precedentemente intervistati dietro le quinte, e l’aria che si respirava era ben distante dalla tregua armata di qualche settimana fa. Fase di studio iniziale tra i due lottatori, che termina rispettivamente con una sottomissione da parte del campione dei pesi massimi e un drop kick della vipera. Orton lavora come un fabbro i punti strategici di Sheamus. Fasciatura alla spalla sparita per il guerriero celtico. Il match prosegue fuori dal ring, il campione riesce a rovesciare un lancio verso i gradoni, vi ci finisce Orton, che rapidamente lavora prima contro il paletto e poi sulle scale il braccio dello smeraldo irlandese. E’ ormai chiara la strategia della vipera, si sta accanendo letteralmente contro la spalla ed il braccio di Sheamus. I due favoriti per Over the Limit stanno dando una prova di forza ai loro avversari, tuttavia questo loro accanimento potrebbe fatalmente compromettere la loro prestazione e lo stesso esito del fatal for way. Non basta la maledizione irlandese a stendere Orton, ad opera di uno Sheamus in ripresa nella frazione finale dell’incontro. Lo smeraldo irlandese cerca le mosse aeree non esattamente il suo forte, la vipera volge a proprio vantaggio la situazione, ma ancora non basta. Il campione dei pesi massimi è un grande incassatore. Silver spoon DDT per Orton ad un passo dalla vittoria, tappeto rosso per l’RKO, ma Sheamus riesce a scansarsi appena un attimo prima e dopo vari tentativi cerca e trova una culla vittoriosa. Un finale apparentemente all’insegna della sportività, Orton offre la mano a Sheamus dicendo “capita” con voce sommessa e dopo la stretta ricambiata dal campione, applica una RKO.

Ivana Asciolla

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *