Andrea Croce
No Comments

Liga, Valencia – Barcellona 2-3. Tante emozioni al Mestalla

Tripletta di Messi e doppietta di Postiga

Liga, Valencia – Barcellona 2-3. Tante emozioni al Mestalla
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Messi si riprende il Barcellona con una tripletta

Messi si riprende il Barcellona con una tripletta

Il Barcellona deve rispondere alla convincente vittoria di mezzogiorno del Real Madrid per provare ad agganciare il terzetto di testa. Infatti oltre al Real ci sono a punteggio pieno anche l’Atletico di Simeone e la nobile neo-promossa Villareal. Il Barcellona di inizio stagione non ha brillato dal punto di vista del gioco, se si eccettua l’esordio con il Levante, ma ha comunque portato a casa il risultato, dimostrando anche di saper soffrire. Il Valencia in una settimana affronta entrambe le squadre di Barcellona e Djukic ha chiesto ai suoi una prestazione di livello per far dimenticare la brutta sconfitta con l’Espanyol.

IL CAMPO – Messi c’è dal primo minuto, e per la seconda volta in stagione anche Neymar parte dal primo minuto con il n.10 argentino. A centrocampo Fabregas prende il posto di Xavi e quindi Martino rinuncia al doppio centrale davanti la difesa lasciando Song in panchina. Forse le prime critiche ricevute dalla stampa catalana riguardo il gioco del Barça, hanno convinto il “Tata” Martino a puntare sulla qualità. Djukic dimostra con i fatti quanto crede a questa serata per rilanciare il suo Valencia: il trio che agisce dietro Postiga è decisamente offensivo con Pabon, Banega e Canales.

SEMPRE MESSI – Il Valencia parte bene e tiene il baricentro alto, forse anche troppo, visto che quando il Barcellona riparte trova un’autentica autostrada. La linea difensiva dei padroni di casa non è sempre precisa e le verticalizzazioni di Fabregas mettono in porta Neymar e Messi con troppa facilità. Il brasiliano grazia il Valencia, mentre Messi come al solito non perdona e dopo un rimpallo fortunato con il portiere in uscita, deposita comodamente la palla in rete. I padroni di casa sono molto imprecisi nel fraseggio e non riescono a dare continuità alla loro manovra, il Barça si limita a controllare per poi cercare l’accellerazione giusta. La prima vera occasione per il Valencia arriva al 37′ con Pabon che viene servito bene da Banega, ma Valdes è attento sulla conclusione dell’ex-Parma. Due minuti dopo però arriva la doccia fredda. Palla rubata dal Barça con il Valencia in uscita e verticalizzazione per Messi che resiste al ritorno di Remi e firma la doppietta con un diagonale preciso. L’asso argentino sembra aver recuperato bene dall’infortunio anche se l’intesa con Neymar non riesce a decollare, almeno fino al 41′ quando una combinazione ad altissima velocità proprio con il brasiliano permette a Messi di fare tris.

ORGOGLIO VALENCIA – Sembra il colpo del KO, ma Helder Postiga proprio allo scadere si inventa un goal meraviglioso, con una mezza rovesciata che si infila all’incrocio dei pali, e lascia accesa qualche speranza per la ripresa. La prima parte sembra però non finire mai, e se il Barça con Pedro va vicino al quarto goal, è di nuovo il portoghese a fare centro con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. 2-3 e tutto riaperto proprio quando sembrava chiuso. Una reazione degna del carattere di Djukic che proverà a caricare ulteriormente i suoi, magari chiedendo un pò più di attenzione al reparto arretrato.

ANCORA EMOZIONI – Il Valencia ora ci crede e il Mestalla prova a dare la spinta decisiva. Il Barcellona sembra frastornato e ogni pallone alto che arriva dalle parti di Mascherano e Piquè sembra carico di pericolo. Dall’altra parte è sempre Messi ad avere le occasioni migliori, ma l’infallibilità della prima parte sembra smarrita e per due volte Diego Alves ha la meglio. Il Barcellona va vicinissimo al quarto goal con Pedro, ma il colpo di testa del canario, pescato da un cross di Iniesta, termina al lato di poco. Il palo ed un tocco impercettibile di Valdes salvano il Barcellona all’86’ sulla conclusione di Jones. Se Valdes salva i 3 punti del Barcellona, Diego Alves permette al Valencia di rimanere in partita fino alla fine, negando a Messi e Jordi Alba il goal della sicurezza.

Tanta sofferenza per il Barcellona che si complica la vita sul finire del primo tempo dopo la tripletta di Lionel Messi, che si porta già in vetta alla classifica marcatori. I blaugrana raggiungono in vetta le due squadre di Madrid e il Villareal. Ancora incerta l’intesa tra Messi e Neymar, anche perchè il brasiliano soffre i ritmi del calcio europeo e le marcature ruvide che gli riservano gli avversari. Avrà tempo per abituarsi, tanto con un Messi così il Barça non sembra avere fretta.

VALENCIA 2 (45′, 45’+2 Postiga)

BARCELLONA 3 (11′, 39′, 41′ Messi)

Le Formazioni

VALENCIA (4-2-3-1): Alves, Pereira, Rami, Costa, Guardado, Xavi Fuego, Michel (81′ Parejo), Pabon, Benaga (68′ Feghouli), Canales 68′ Jonas), Postiga All.: Djukic

BARCELLONA (4-3-3): Valdes, Alves, Piquè, Mascherano, J.Alba, Busquets, Fabregas (79′ Dos Santos), Iniesta, Pedro (72′ Tello), Messi, Neymar (90′ Sergi Roberto) All.: Martino

Ammoniti: Joao Pereira (V), Jordi Alba (B), Banega (V), Dani Alves (B), Neymar (B)
Espulsi:
Arbitro: Teixeira Vinietis

Andrea Croce

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *