Redazione
No Comments

Serie B: Il Novara agguanta la vittoria nel finale, battuto il Siena 2-1

Nell'anticipo delle 18 della seconda di campionato, il Novara trova la vittoria al 6' di recupero. Per il Siena una beffa atroce quando ormai il pareggio sembrava cosa fatta

Serie B: Il Novara agguanta la vittoria nel finale, battuto il Siena 2-1
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Partiamo dalla fine; il direttore di gara concede 5′ di recupero per l’espulsione in precedenza di Mario Beretta. C’è un corner per il Novara l’arbitro lo fa battere, palla che spiove in area , Comi salta più alto di tutti per il 2-1. Un epilogo di una gara sostanzialmente equilibrata, con ogni probabilità il pareggio avrebbe meglio fotografato il confronto; tuttavia merito al Novara di aver creduto fino all’ultimo nella possibilità di centrare la prima vittoria stagionale.

Lazzari NovaraPRIMO TEMPO – In cronaca atteggiamenti speculari dei due tecnici; entrambi si affidano al 4-3-3. Aglietti sceglie Mori che affianca a Perticone al centro della difesa con Salviato e Nava sulle corsie esterne. Chiavi del centrocampo affidate a Buzzegoli con Pesce e Faragò ai lati. In avanti Comi affiancato da Gonzalez e Lazzari. Risponde Beretta con una difesa in linea guidata da Crescenzi e Morero con Angelo e Dellafiore esterni, in mezzo D’Agostino direttore d’orchestra affiancato da Pulzetti e Giacomazzi, mentre Paolucci è affiancato da Mannini e Giannetti. Inizio di gara molto compassato con le squadre che si studiano su ritmi non esasperati. Il primo spunto è di marca toscana 3′ cross di Dellafiore che non trova nessun compagno per la deviazione. Passa due minuti e dall’altra parte ci prova Lazzari ma Faragò non ci arriva per la deviazione vincente. AL 10′ ci prova D’Agostino da fuori Kosicky reattivo a deviare con i pugni. Gara che stenta a decollare e bisogna aspettare il 26′ per registrare una nuova azione da gol, angolo di Buzzegoli stacca Lazzari palla alta. I piemontesi alzano i ritmi al 29′ ci prova Buzzegoli, Lamanna non è impeccabile devia la palla che va a incocciare sulla parte alta della traversa. Si riaffaccia il Siena dalle parti di Kosicky con Pulzetti ma il portiere polacco devia in tuffo, sul finire del tempo grossa occasione per il Novara, bella verticalizzazione di Faragò che pesca Pesce davanti a Lamanna che è bravo a disinnescare la minaccia.

SECONDO TEMPO – La ripresa si apre come si era chiuso il primo tempo, con il Novara in avanti, il gol arriva al 49′ Gonzalez pesca il taglio tra le linee di Flavio Lazzari che si presenta davanti a Lamanna e lo batte in uscita. Siena che prova a cambiare le carte in tavola con gli ingressi di Vergassola per Mannini con l’avanzamento di D’Agostino alle spalle di Paolucci e Giannetti passando al 4-3-1-2. I bianconeri non trovano spazi fino al 70′ quando la conclusione di Giannetti da buona posizione spedisce il pallone in curva. Il vantaggio è rimandato  di 60 secondi. Pulzetti ruba palla a centrocampo, avanza palla al piede e lascia partire un destro che non lascia scampo a Kosicky per 1-1. Novara che si getta in avanti ma non sembra avere la lucidità e l’incisività per pungere ma quando la partita sembra terminare senza sussulti arriva quello che non ti aspetti a tempo scaduto. Il Novara sale a 3 il Siena rimane a 1 punto per effetto della penalizzazione a inizio stagione.

 IL  TABELLINO: 

NOVARA (4-3-3): Kosicky, Salviato, Perticone, Mori (72’Ludi), Nava, Faragò, Buzzegoli (66′ Rigoni), Pesce (76′ Marianini), Comi, Gonzalez, Lazzari. A disp.: Montipo’, Potouridis, Rubino, Katidis, Pivkosky, Marconi. All.: Aglietti.

SIENA (4-3-3): Lamanna, Angelo, Morero, Crescenzi, Dellafiore, Pulzetti, D’Agostino (60’Schiavone), Giacomazzi, Mannini (54’Vergassola), Giannetti, Paolucci (90′ Matheu). A disp.: Farelli, Scapuzzi, Milos, Spinazzola, Valiani,

Rossetti. All.: Beretta.

ARBITRO: Cervellara di Cervignano.

RETI: 49′ Lazzari, 71′ Pulzetti, 93′ Comi

NOTE: Al 81′ espulso Beretta (Tecnico del Siena) per reiterate proteste. Ammonito Comi. Rec. 1+’ 5′.

Stefano Scarpetti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *