Redazione
No Comments

Quagliarella vicino al West Ham, la Juve dice no

L'attaccante bianconero pronto ad aggiungersi alla folta colonia azzura in Inghilterra

Quagliarella vicino al West Ham, la Juve dice no
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Fabio Quagliarella

Fabio Quagliarella dal 2010 con la maglia della Juventus

Dopo un’estate di rumors riguardanti il suo futuro Fabio Quagliarella (30) sarebbe pronto a lasciare la Juventus e l’Italia per provare l’avventura oltremanica accettando l’offerta del West Ham, gloriosa squadra londinese del massimo campionato inglese. Dopo la cessione di Matri al Milan, Conte potrebbe privarsi di un altro attaccante con cui non c’è mai stato un gran feeling. Sarebbe infatti proprio l’attaccante stabiese, dopo aver rifiutato la corte di molte squadre estere tra cui Schalke04 e WBA, a spingere il club bianconero verso la cessione agli Hammers, stuzzicato dalla possibilità di trasferirsi a Londra.

PRESTITO ONEROSO Sarebbe questa la formula del trasferimento dell’attaccante in Premier, prestito oneroso da un milione di euro con diritto di riscatto fissato a 8 milioni, per un’operazione complessiva da 9 milioni che sommati ai 10.5 milioni per Matri frutterebbero un tesoretto di circa 20 milioni che la Juventus potrà sfruttare in questi ultimi giorni di mercato.

COLONIA AZZURRA IN PREMIER Quest’estate come mai prima, stiamo assistendo a molti trasferimenti di calciatori italiani o provenienti dalla Serie A verso la Premier, un flusso di trasferimenti che fa riflettere sulla situazione economica del paese che inevitabilmente colpisce il calcio italiano. Dovesse andare in porto l’operazione Quagliarella sarebbe l’ultimo nome di una lunga lista che comprende: Diakité e Giaccherini andati al Sunderland di Di Canio, Osvaldo al Southampton, Lamela al Tottenham e Jovetic al Manchester City per citare i nomi più importanti. Restando oltremanica ma lasciando la Premier urge ricordare la forte colonia italiana al Watford della famiglia Pozzo in Championship, con Gianfranco Zola in panchina e Cassetti, Faraoni, Fabbrini ed Angella a difendere il tricolore italiano nella terra dei Tre Leoni.

Pietro Coco

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *