Redazione

Seppi: svanisce il sogno semifinali, troppo forte Federer! Djoko e Nadal ok

Seppi: svanisce il sogno semifinali, troppo forte Federer! Djoko e Nadal ok
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ROMA, 18 GIUGNORoger Federer pone fine alla favola di Seppi e raggiunge le semifinali degli Internazionali di Tennis grazie al 6-1, 6-2 ai danni del bolzanino.Semplicemente troppo forte Re Roger, che in meno di 1 ora di gioco elimina l’altoatesino ai quarti di finale e si proietta verso la supersfida contro il numero uno del mondo Novak Djokovic.
Un match senza storia, dominato dal fuoriclasse svizzero sin dai primi game del primo set, dove il nostro Seppi ha sofferto eccessivamente la pressione di giocare sul Centrale contro uno dei tennisti più forti della storia. Se il campione gioca in scioltezza e lo sfavorito è contratto non può che nascere un match a senso unico. In 20’ Roger è già 4-0, qualche minuto dopo chiude 6-1. Nella seconda partita Seppi prova a reagire e dopo aver tenuto il servizio nel primo game ha due palle break sul servizio di Federer, ma la classe dello svizzero è immensa e recupera. Al quinto gioco arriva il primo dei due break dello svizzero che lo portano sul 5-2 e il finale 6-2 sul proprio servizio.

FACILE PER NADAL. – Lo spagnolo blocca le ambizioni di Berdych con un netto 6-4, 7-5 e comincia a far salire le quotazioni per un suo successo nel torneo. Decisivo come sempre l’approccio al match del numero 3 del mondo, il quale con due dritti impressionanti strappa il servizio nel game d’apertura e chiude il set per 6-4. Nella seconda partita, Berdych reagisce e conquista il break che lo porta sul 4-2 servendo anche per il 5-2, ma è incapace di consolidare il vantaggio e lo spagnolo si riporta sul 4-4. Nel finale un parziale di 10 punti a 2 lancia Nadal verso una meritatissima semifinale. E’ un Nadal convincente quello visto oggi sul Centrale del Foro Italico, con un gran dritto e una buona difesa su una prima molto veloce dello sfidante che non cede il servizio facilmente. Un ottimo Nadal!

DJOKO VA, MA A RILENTO – Non sembra il Novak dello scorso anno, non lo è dal punto di vista dei risultati, visto che a questo punto della stagione il serbo dominava su qualsiasi superficie viaggiando ad una media di pochissimi errori gratuiti a partita, non lo è di certo dal punto di vista mentale. Se la parentesi di Madrid ci aveva lasciato un Noel scarico e quasi svogliato nel giocare su una superficie insolita, quello di Roma non è al momento il miglior Djokovic, almeno finora. Già agli ottavi di finale aveva mostrato segni di nervosismo per il vento fastidioso che si sta abbattendo sulla Capitale da alcuni giorni, oggi seppur controllando Tsonga dal punto di vista del risultato (7-5, 6-3), ha commesso qualche errore di troppo che lo ha portato a cedere il servizio più di una volta. Sembra un Djokovic lento nei movimenti e poco incisivo nel giocare i vincenti, semplice risparmio di energie o avvisaglie di una condizione non ottimale? La semifinale con Federer scioglierà ogni dubbio.

Scenario delle semifinali

Nadal – Ferrer
Djokovic – Federer

Daniele Maimone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *