Mirko Di Natale
No Comments

Liga BBVA: basta Benzema, il Real Madrid passa a Granada | Video

Sfida non spettacolare al “Los Cármenes” risolta dal gol del francese dopo soli 10 minuti dall’inizio del primo tempo. Casillas ancora in panchina, mentre Ozil esce senza salutare nessuno. Aria di cessione?

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Real Madrid - Il logo ufficiale della Liga BBVA 2013/2014

Il logo ufficiale della Liga BBVA 2013/2014

Pur non giocando benissimo, il Real Madrid si porta a casa i tre punti nel “Monday Night”. Finisce 1-0 il posticipo della Liga BBVA, in una giornata che aveva visto anche il successo esterno del Barcellona a Malaga, e quello dell’Atletico Madrid straripante in casa contro il Rayo Vallecano. I blancos tornano a vincere a Granada dopo il ko dell’anno scorso, portandosi in vetta alla classifica con sei punti dopo due partite.

LA GARA – Mentre i giornali spagnoli scrivevano del ritorno tra i pali di Iker Casillas, ecco che Carlo Ancelotti invece cambia in corsa, scegliendo al suo posto il trentaduenne Diego Lopez arrivato lo scorso gennaio. Pronti e via è subito monologo Real, con Benzema che fallisce al terzo minuto una facile occasione a tu per tu con il portiere Roberto. Ancora Angel Di Maria, che dopo l’assist confezionato in precedenza per il francese, si ripete cinque minuti più tardi con un tiro cross che l’estremo difensore di casa non trattiene e spedisce in angolo. Due minuti dopo il gol che decide il match: gran taglio ancora dell’argentino che smarca Cristiano Ronaldo, che in posizione regolare serve l’assist a Karim Benzema che questa volta non sbaglia.

Lo special guest di questa sera, Diego Lopez, viene chiamato in causa solamente al diciannovesimo minuto, quando disinnesca un tiro non molto angolato del bomber El Arabi, in gol la settimana scorsa contro l’Osasuna. Il primo tempo non eccezionale scorre poi solo con il macroscopico errore di Ronaldo, che dopo l’ottimo velo di Di Maria manca clamorosamente la conclusione in porta. Nella seconda frazione di gioco il primo cambio è optato dalla squadra della famiglia Pozzo, con l’allenatore Alcaraz che sceglie Riki togliendo dal campo proprio El Arabi. Il match scorre liscio fino al minuto cinquantasette, quando su un tiro del difensore di proprietà dell’Udinese, Nyom, prende sulla spalla Alvaro Arbeloa, facendo lamentare ovviamente i giocatori di casa che volevano il penalty. Mentre Ozil, a cui era stato annullato un gol nel primo tempo per irregolarità nella battuta del calcio di punizione, crea poco o nulla, a salire in cattedra è Isco. L’ex talentino del Malaga salta un difensore avversario, e conclude di prima intenzione; bravissimo il portiere Roberto, che devia il pallone diretto in porta sul palo. Unico sussulto del finale, l’uscita dal campo proprio dello stesso Ozil (sostituito dal brasiliano Casemiro) che abbandona il campo andando subito verso gli spogliatoi. Un gesto che fa pensare ad una sua possibile cessione imminente (al Manchester United?) visto che l’ombra di Gareth Bale incombe sempre di più su Madrid giorno dopo giorno.

GRANADA-REAL MADRID 0-1 (10° BENZEMA)

GRANADA (4-3-3): Roberto; Nyom, Diakhaté, Mainz, Angulo; Iturra, Yebda (68° Rico), Piti; Brahimi, Benítez (76° Buonanotte), El Arabi (46° Riki) All.: Alcaraz

REAL MADRID (4-3-2-1): D. Lopez, Pepe, S. Ramos, Marcelo (61° Nacho), Arbeloa; Modric, Isco, Ozil (68° Casemiro); Di Maria (89° Carvajal), Ronaldo; Benzema All.: Ancelotti

Mirko Di Natale
Twitter: @_Morik92_

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *