Massimiliano Riverso
No Comments

Fiorentina-Catania 2-1: il Franchi si inchina a Cuadrado

I viola ottengono meritatamente i tre punti e rispondono ai successi di Juventus e Napoli. Protagonista per la Fiorentina Cuadrado, dai suoi piedi nascono le azioni dei gol siglati da Giuseppe Rossi e Pizarro

Fiorentina-Catania 2-1: il Franchi si inchina a Cuadrado
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ultima gara della prima giornata di campionato di Serie A 2013/14. La Fiorentina ospita al Franchi il Catania di Maran. Montella senza Ljajic che fino ieri era nella lista dei 23 convocati. In avanti il tecnico viola si affida al tandem d’attacco Gomez e Giuseppe Rossi. Maran schiera la sua creatura con un 4-2-3-1, unica punta Gonzalo Bergessio, tra i pali confermato Andujar. Dirige l’incontro l’arbitro Dario Roveri.

Al 13′ prima occasione del match. Tachtsidis riceve il pallone da un passaggio sbagliato dalla difesa della Fiorentina, la conclusione finisce fuori di un soffio. Passano solo due minuti è la Fiorentina passa in vantaggio: Giuseppe Rossi insacca di destro l’assist sontuoso di Cuadrado. L’ultimo gol di Pepito in Serie A è datato 13 maggio 2007 contro il Messina.

Veemente la reazione del Catania che al 22′ pareggia. Sinistro imparabile di Barrientos che sibila il secondo palo sul cross dalla sinistra di Leto.
Le emozioni al Franchi non mancano e al 28′ Pizarro riporta la Fiorentina in vantaggio. Il cileno batte per la seconda volta Andujar con un gran tiro di destro. Ancora una volta è il funambolico Cuadrado a creare scompiglio in area del Catania, il suo passaggio viene respinto malamente dalla difesa che arriva sui piedi del ‘Pec’ che dopo aver dribblato due avversari lascia partire una conclusione che si insacca alla sinistra del portiere etneo.

Pepito Rossi Fiorentina CataniaAl’ 39′ Catania vicinissimo al pareggio: passaggio filtrante di Bellusci per Bergessio che colpisci al volo, pronto Neto che respinge di petto e salva la porta viola. Risponde la viola con Super Mario Gomez che mette sul palo un passaggio perfetto di Rossi da azione di contropiede due contro uno.
L’arrembaggio viola prosegue prima con una conclusione insidiosa di Aquilani, poi con lo scatenato Cuadrado che a culmine di un’azione personale all’interno dell’area lascia partire un tiro di destro che Andujar mette in angolo.

Fiorentina meritatamente in vantaggio 2-1 sul Catania al 45′, grazie alle reti di Rossi e Pizarro. Gara spettacolare.

Maran inserisce Rolin al posto di uno spento Monzon, ma la musica non cambia. Al 53′ ennesima occasione della Fiorentina: tiro cross di Pasqual che impegna in due tempi Andujar. Al 55′ cross dalla destra di Cuadrado che trova in mezzo all’area Gomez che colpisce di testa, l’attaccante viola, però, è in posizione di netto fuorigioco. Risponde il Catania con Bergessio che sull’assist di Izco non impensierisce Neto.

Al 66′ solita percussione sulla destra di Cuadrado, il suo cross pesca Rossi che dal limite dell’area tenta la conclusione che Andujar para. Finisce qui la gara di Pepito l’Americano sostituito dall’ex rosanero Ilicic. Al 72′ bella iniziativa di Pasqual che mette in mezzo al volo per Gomez, l’ex Bayern colpisce la sfera ma mette fuori contrastato da Spoli.

Inizia la consueta girandola delle sostituzioni.Nella Fiorentia Marcos Alonso e Mati Fernandez rilevano Pasqual e Aquilani, Maran risponde con Biagianti e Maxi Lopez al posto di Tachtsidis e Leto.
La Fiorentina gestisce il vantaggio e sfiora il tris con Mario Gomez che non riesce a concretizzare il contropiede portato avanti da Ilicic.

Dopo tre minuti di recupero l’arbitro Doveri fischia la fine della partita. I viola ottengono meritatamente i tre punti e rispondono ai successi di Juventus e Napoli. Protagonista per la Fiorentina Cuadrado che dai suoi piedi sforna gli assist per le azioni dei due gol di Rossi e Pizarro. Il Catania di Maran ha fatto quello che ha potuto e nella prima frazione ha messo più volte in difficoltà la Fiorentina.

@MassiRiverso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *