Antonio Fioretto
No Comments

MotoGP, fenomeno Marquez! Il nuovo Rossi trionfa anche a Brno

Secondo e terzo posto per gli altri due spagnoli, Pedrosa e Lorenzo. Rossi buon quarto, ma lontanissimo dai tempi dei primi. Disastro Crutchlow: dalla pole alla sabbia

MotoGP, fenomeno Marquez! Il nuovo Rossi trionfa anche a Brno
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Marc Marquez a 20 anni incanta il mondo delle moto

Marc Marquez a 20 anni incanta il mondo delle moto

Lo intuimmo all’inizio, ce lo confermò nel mentre, e c’è da scommettere che continuerà a farlo per molti anni ancora: Marc Marquez è un fenomeno, ora è ufficiale, semmai ci fosse stato bisogno di conferme. A 20 anni il mondo del motociclismo si trova davanti un nuovo prodigio delle due ruote a motore, già pronto e maturo ad ereditare il peso del ruolo di Rossi e (perchè no?) a superarne le gesta.

Oggi, in quel di Brno, persino i “cechi” c’hanno visto sin troppo bene. Ammirare il talento spagnolo è una delizia per gli occhi e un piacere per la pelle, stracolma di brividi.

IL RE – E’ così giunta la quarta vittoria consecutiva per Marquez, che lo lancia diritto verso il suo primo titolo in MotoGP. C’è solo lui ad incantare le piste di mezzo mondo, con i vari Pedrosa (oggi secondo), Lorenzo (terzo) e Rossi (4°) oscurati dalla classe e dalla potente maestria del talentino iberico. L’impressione generale è che ci si trovi di fronte a un Maradona, un Jordan o un Federer della moto. Se poi alla tecnica aggiunge anche una spiccata freddezza tattica, come accaaduto nelle ultime due gare, è finita davvero.

LA GARA – Lorenzo ha provato in tutti i modi a fermare lo strapotere delle Honda. Il campione in carica è partito subito forte mettendosi al comando e tirare. Marquez dopo aver superato Pedrosa ha iniziato a braccare il suo avversario, per lanciare l’attacco decisivo a sette giri dal termine. Lorenzo però non ci sta e nel finale prova a riprendersi la prima posizione, prima di subire un nuovo sorpasso da Marquez che a quel punto decide di allungare. A tre giri dal termine anche Perdrosa supera Lorenzo e si prende la seconda posizione per completare la doppietta Honda. Marquez chiude con 3 decimi su Pedrosa e 2 secondi su Lorenzo. Esagerato.

Antonio Fioretto

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *