Enrico Cunego
No Comments

Ligue 1: Gignac non perdona, il Marsiglia vola a Valenciennes

In una partita avara di emozioni, il Marsiglia riesce a vincere a Valenciennes grazie al proprio bomber. Punteggio pieno per l'OM

Ligue 1: Gignac non perdona, il Marsiglia vola a Valenciennes
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E sono 3 su 3 per il Marsiglia. Anche la difficile trasferta di Valenciennes, in cui i ragazzi di Baup non hanno brillato, viene archiviata con un successo finale grazie ad un gol dello spietato Gignac.

FORMAZIONI- Nel Marsiglia soltanto il rientrante Cheyrou sostituisce Gianelli 4-2-3-1 vittorioso con l’Evian, mentre Sanchez cambia dal 4-1-2-3 della brutta trasferta di Bastia (0-2) passando al 4-3-3 con Saez e Le Tallec che prendono il posto degli infortunati Enza-Yamissi e Puyol. Attacco a 3 con Melikson, Le Tallec e Bahebeck.

PRIMO TEMPO- Poche le emozioni in un primo tempo abbastanza noioso, caratterizzato da uno sterile predominio degli ospiti che gestiscono il possesso palla e cercano di far rintanare il Valenciennes nella propria area di rigore, senza però ottenere grandi risultati. I primi ad andare vicino alla rete sono però i bianco-rossi, con Bahebeck che al 17′ non riesce ad agganciare un bel lancio di Saez dalla trequarti campo. Risponde il Marsiglia due minuti più tardi  con Gignac, il quale ha l’occasione migliore di tutta la prima parte di gara. La punta della nazionale francese recupera palla dopo una brutta uscita di Pennetteau, che non trattiene il pallone, ma spreca tutto con un pallonetto che finisce fuori dallo specchio della porta completamente vuota. Al 24′ Gignac ci riprova con un diagonale che va di poco fuori rispetto alla porta avversaria. Marsiglia che prova a dare una sterzata al match e continua ad attaccare, al 28′ un bel cross dalla sinistra di Morel trova la testa di Andrè Ayew, che però non imprime la giusta direzione alla palla, la quale finisce dritta tra le braccia di Pennetteau. Al 34′ una mischia confusa in area fa arrivare la palla ad Andrè Ayew, che però viene murato dal provvidenziale intervento di Nery, immolatosi per difendere la porta. Al 41′ Valbuena prova a trovare la via della rete con un gran destro al volo dai 30 metri, che però si spegne di poco sopra la traversa. Finisce così un primo tempo a reti inviolate.

Ligue 1 - Gignac, match winner di giornata

Gignac, match winner di giornata

SECONDO TEMPO- Ripresa che inizia con un ritmo molto lento, ancora peggiore di quello che si era visto nel primo tempo. Il Marsiglia ci prova solo con tentativi da fuori area che però vengono controllati facilmente da Pennetteau oppure si perdono sul fondo. Al 64′ il Valenciennes stravolge il proprio reparto offensivo facendo uscire Melikson e Le Tallec per Dossevi e N’Guette. Al 79′ prima sostituzione per l’OM: esce uno spento Payet ed entra in campo Saber Khelifa, alla prima partita in maglia bianco-azzurra. Un minuto dopo il rumeno Chitu entra per Bahebeck. Ed è proprio il romeno che va vicino al gol appena entrato, non riuscendo a ribattere in rete la respinta di Mandanda su Dossevi, che entra in area con una bella azione personale ma davanti all’estremo difensore avversario gli calcia addosso. La partita si infiamma e due minuti dopo arriva il gol partita: calcio d’angolo battuto dalla destra dal solito Valbuena, colpo di testa di Andrè Ayew respinto da Pennetteau e palla che finisce sui piedi di Gignac, che non perdona e segna il vantaggio per l’Olympique. Terzo gol in tre gare per l’ex attaccante del Tolosa, assoluto protagonista di questa prima parte di campionato. A questo punto i padroni di casa cercano il pareggio ed all’86 N’Guette, servito da un traversone dalla destra di Saez, calcia incredibilmente fuori un pallone su cui Mandanda non avrebbe assolutamente potuto intervenire. Pericolo scampato per gli ospiti, che concedono la standing ovation da parte dei propri supporter a Gignac, sostituito da Jordan Ayew. Al 92′ Marsiglia che ha l’occasione per chiudere definitivamente il match: Khelifa fa esplodere un destro dai 20 metri che trova la risposta di Pennetteau, che devia in calcio d’angolo. E’ l’ultima occasione della gara.

Tre punti pesantissimi per il Marsiglia, che rimane a punteggio pieno dopo una gara piena di insidie ed in cui si è comportata in maniera sorniona, amministrando la gara senza ma i affondare veramente il colpo, per poi sentenziare la gara con l’implacabile Gignac di questo inizio di stagione. Valenciennes sfortunato, che ha controllato bene le folate offensive degli avversari, ma nel finale è stato disattento su un calcio d’angolo fatale, fallendo poi clamorosamente il pareggio con N’Guette. Fino ad allora, gara praticamente inesistente parlando della manovra offensiva.

TOP E FLOP

MARSIGLIA

TOP: Pierre Andrè Gignac, una sentenza. Così si potrebbe definire in una parola l’implacabile prima punta dell’OM, al terzo gol in altrettante partite e principale artefice del primo posto a punteggio pieno dei bianco-azzurri. Anche oggi, dopo una partita in cui si è mosso poco in mostra se non per un pallonetto malamente mandato fuori, non ha perdonato alla minima disattenzione della difesa avversaria, dando così i 3 punti alla propria squadra al termine di una gara durissima.

FLOP: Dimitri Payet, l’esterno ex Saint Etienne e Lilla è apparso opaco oggi rispetto alle due ottime performance offerte nelle precedenti giornate. Mai nel vivo delle azioni offensive dell’OM, viene sostituito al 79′ da un ben più pimpante Khelifa. L’esterno però non deve abbattersi, una brutta giornata può capitare e sicuramente nel corso dell’anno continuerà a brillare come ha fatto fino ad adesso.

VALENCIENNES

TOP: Loris Nery, buona gara per il terzino destro dei padroni di casa, che è attento a controllare gli attacchi avversari e da tranquillità al proprio reparto difensivo.

FLOP: Anthony Le Tallec, molto deludente l’uomo di punta della formazione bianco-rossa autore di una tripletta l’anno scorso nel 4-1 rifilato ai marsigliesi. Le palle da giocare sono veramente poche, ma sinceramente l’ex Liverpool non fa nulla per mettersi in mostra e provare ad impegnare Mandanda. Giustamente sostituito a metà secondo tempo.

TABELLINO

Valenciennes (4-3-3) Pennetteau; Mater, Lala, Angoua, Nery; Ducourtioux, Doumbia, Saez; Bahebeck (80′ Chitu), Le Tallec (64′ N’Guette), Melikson (64′ Dossevi).

Allenatore: Daniel Sanchez

Marsiglia (4-2-3-1) Mandanda; Fanni, N’Koulou, Diawara, Morel; Romao, Chyrou; Payet (79′ Khelifa), Valbuena, Andrè Ayew, Gignac (90′ Jordan Ayew).

Allenatore: Elie Baup

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *