Andrea Sartorio
No Comments

Formula 1, GP Belgio: pole di Hamilton davanti a Vettel. Male Lotus e Ferrari

Quinta pole stagionale per il pilota della Mercedes in una qualifica caratterizzata dalla pioggia. Raikkonen e Alonso non vanno oltre l'ottavo e nono posto

Formula 1, GP Belgio: pole di Hamilton davanti a Vettel. Male Lotus e Ferrari
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Se il campionato di Formula 1 fosse caratterizzato solamente dalle qualifiche del sabato, Lewis Hamilton non avrebbe 48 punti di distacco dal leader Vettel e sarebbe forse in testa al mondiale. Sono impressionanti i numeri del pilota Mercedes: cinque pole (quattro di fila) su undici Gran Premi, la seconda a Spa dopo quella del 2008 e settimo piazzamento consecutivo in prima fila. Sarà quindi l’ex pilota McLaren a partire in pole domani nell’edizione numero 58 dello storico Gran Premio del Belgio. Prove emozionanti grazie alla pioggia che ha caratterizzato parte della Q1 e della Q3, ma i protagonisti delle qualifiche sono stati di nuovo i piloti di Mercedes e Red Bull.

Q1 e Q2 – La Q1 inizia sotto l’acqua, ma dopo soli 10 minuti smette di piovere. Diventa quindi una qualifica subito impegnativa. Gomme intermedie per tutti i piloti, a parte Chilton, Bianchi e Van Der Garde che rischiano e usano le medie e, a sorpresa, indovinano la strategia e passano in Q2. Qualche brivido per le Ferrari che si salvano in extremis e pessime qualifiche per le Toro Rosso (Vergne diciottesimo e Ricciardo diciannovesimo) e le Williams (Maldonado diciassettesimo e Bottas ventesimo). Poche emozioni invece nella Q2, pista asciutta e scuderie che usano gomme dure o morbide. Solo Hamilton sfiora un’incredibile eliminazione, il pilota Mercedes passa infatti per soli ventuno millesimi su Hulkenberg in Q3.

Fernando Alonso, pilota della Ferrari e avversario storico di Lewis Hamilton

Fernando Alonso, pilota della Ferrari

 Q3 – L’ultima manche a Spa ricomincia sotto l’acqua, ma come in Q1 smette di piovere. Nel rocambolesco finale son ancora le Red Bull e le Mercedes (ottava pole stagionale) a sfruttare la pista quasi asciutta e piazzano i loro piloti tra i primi quattro: Hamilton (2.01:012), Vettel, Webber e Rosberg. Viene così ribaltata una classifica che poteva avere la storica prima pole di Di Resta sulla Force India che già nel 2009 sorprese con la pole di Fisichella. Chi invece rimane con l’amaro in bocca sono gli avversari di Vettel: Raikkonen parte ottavo davanti ad Alonso. Positive le prove del già ricordato Di Resta (quinto) e di Button in crescita (sesto).

Griglia di partenza:

1) Hamilton (Mercedes)   2) Vettel (Red Bull)   3) Webber (Red Bull)

4) Rosberg (Mercedes)   5) Di Resta (F. India)   6) Button (McLaren)

7) Grosjean (Lotus)   8) Raikkonen (Lotus)   9) Alonso (Ferrari)

10) Massa (Ferrari)   11) Hulkenberg (Sauber)   12) Sutil (F. India)

13) Perez (McLaren)   14) Van Der Garde (Caterham)   15) Bianchi (Marussia)

16) Chilton (Marussia)   17) Maldonado (Williams)   18) Vergne (Toro Rosso)

19) Ricciardo (Toro Rosso)   20) Bottas (Williams)   21) Gutierrez (Sauber)

22) Pic (Caterham).

Andrea Sartorio

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *