Enrico Cunego
No Comments

Ligue 1, terza giornata: apre Monaco-Tolosa, chiude Nantes-PSG

Nella terza giornata di Ligue 1, un PSG sull'orlo della crisi va a Nantes per i 3 punti, Lione e Monaco ricevono Reims e Tolosa, mentre il Marsiglia va a Valenciennes. Da seguire Lille-Saint Etienne.

Ligue 1, terza giornata: apre Monaco-Tolosa, chiude Nantes-PSG
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nuova appassionante giornata di Ligue 1, siamo arrivati al terzo appuntamento, fondamentale per capire se si restringerà ancora il gruppo di testa formato da 4 squadre e soprattutto se si sveglierà finalmente il PSG, apparso un gigante che dorme ancora. Analizziamo tutti i vari incontri suddividendoli per giorno:

Zlatan Ibrahimovic: ancora a secco di gol quest'anno

Zlatan Ibrahimovic: ancora a secco di gol quest’anno

VENERDI’- Si parte stasera alle ore 20:30 con MonacoTolosa, anticipo di giornata che si disputerà al Louis II, casa dei monegaschi finora a punteggio pieno e trascinati dai bomber Falcao e Riviere. Se il primo è una certezza assoluta, il secondo è una piacevole sorpresa in questo inizio di stagione, autore di una tripletta nel successo domenicale contro il Montpellier, annichilito con 4 reti. Bianco-rossi che cercano la terza vittoria di fila contro un Tolosa apparso in difficoltà in queste prime due partite di campionato. Brutto 3-0 subito dal Valenciennes all’esordio ed 1-1 casalingo contro un Bordeaux in 10 dal 28′ per l’espulsione di Planus. Trasferta veramente tosta per la squadra della Garonna, non la più auspicabile in questo momento di grande difficoltà.

SABATO- Come sempre il grosso della gare si concentra al sabato alle ore 20, con 5 gare su 10 in programma. Ma alle 17 anticipano Valenciennes e Marsiglia, in un incontro che si preannuncia piacevole e ricco di gol. Gli ospiti sono a punteggio pieno e si preparano all’ostica trasferta forti del 2-0 casalingo rifilato all’Evian grazie alle punte Gignac e Payet, apparse in gran forma in questo primo scorcio di campionato. I padroni di casa, invece, che lottano per la permanenza in massima serie, sono reduci dal 2-0 subito in Corsica dal Bastia ed ora affronteranno il duro avversario con la volontà di bissare la vittoria casalinga ottenuta alla prima contro un Tolosa annichilito per 3 reti a 0. Alle 20 scende in campo il Lione, che ospita lo Stade Reims dopo la tremenda batosta di martedì contro la Real Sociedad, che nel play-off di Champions League ha gelato lo Stade de la Gerland con un netto 2-0. Un ko decisamente inaspettato per i 7 volte campioni di Francia, che arrivavano alla sfida forti di un primo posto da 6 punti e 7 gol segnati, guadagnati con un ottimo calcio. Ora il ritorno in programma mercoledì è troppo importante, per cui è preventivabile un ampio ricorso al turn-over in vista di un appuntamento in cui si dovrà compiere un’impresa titanica, rimontare 2 gol nella bolgia di San Sebastian. Visto lo stato d’animo degli avversari, il glorioso Reims può provare a giocare un brutto scherzo sapendo di non aver nulla da perdere in un incontro di questo tipo. I bianco-rossi arrivano a La Gerland forti del 2-1 casalingo inflitto al Lille, successo che ha vendicato il ko di Rennes, maturato con il medesimo risultato. Per quanto riguarda gli altri incontri, il Bordeaux cerca di incrementare il proprio misero punto, frutto del pareggio di Tolosa seguito al ko interno col Monaco, ricevendo un sereno Bastia, autore di un ottimo 2-0 casalingo contro il Valenciennes che ha rimediato al 2-0 di Nantes all’esordio. A Thonon-les-Bains Evian e Rennes cercano riscatto dopo le sconfitte di Marsiglia e Nizza. I primi devono trovare ancora il primo successo stagionale dopo che pure nella prima giornata la vittoria non era arrivata dopo l’1-1 col Sochaux, mentre i secondi, vittoriosi all’esordio col Reims, devono farsi perdonare la brutta sconfitta in Costa Azzurra, generata da due pessimi errori difensivi. A Guingamp i padroni di casa, sconfitti da Marsiglia e Saint Etienne, provano a schiodarsi dal tremendo 0 in classifica nel derby bretone col Lorient, vincitore in rimonta domenica per 2-1 sul Nantes, successo che è stato preceduto dalla sconfitta col Lilla. Grande partita soprattutto per la rivalità tra le due squadre, l’atmosfera sarà elettrizzante. Ultima partita delle ore 20 è MontpellierSochaux, con 2 squadre che recitano 1 punto in classifica. Davvero duro l’inizio per gli ex campioni di Francia, che alla prima giornata hanno affrontato i campioni in carica del PSG trovando un ottimo 1-1, per poi crollare a Monaco contro Falcao e compagni. Sochaux che invece viene dalla sconfitta casalinga pe 1-3 col Lione, che aveva rimontato l’illusorio rigore trasformato da Boudebuz, e dall’1-1 con l’Evian. Partita interessante in cui sono da segnalare giocatori come Cabella da una parte e Corchia e Boudebuz dall’altra.

DOMENICA- Come di consueto il programma di giornata si conclude domenica con tre sfide. Alle 14 c’è la partita di cartello della giornata, con il Lilla che riceve il Saint Etienne in un incontro che si preannuncia altamente divertente. I padroni di casa sono apparsi in difficoltà nella sconfitta per 2-1 di Reims ed anche alla prima giornata il successo di misura sul Lorient era stato parecchio sofferto. Mavuba e compagni cercheranno di smentire gli scetticismi di vigilia con una bella prestazione contro i “Verts”, a punteggio pieno dopo due giornate. Massimo risultato col minimo sforzo per la compagine allenata da Galtier, a 6 punti dopo i risicati successi per 1-0 ad Ajaccio ed in casa contro il Guingamp. Ma nella giornata di ieri è arrivato un brutto ko in Danimarca contro l’Esbjerg, nel play-off di Europa League, in una gara in cui gli Brandao e compagni conducevano per 2-3, per poi finire con un brutto ko per 4-3. Nulla di tragico comunque, la truppa di Galtier è ancora nettamente favorita per il passaggio del turno. Meno lo è il Nizza, che a Cipro è incappata in un pesante 2-0 contro l’Apollon Limassol, in una settimana di coppe europee davvero pessima per il calcio francese. Questo ko difficile da rimontare e le voci che vogliono Mauro Cvitanich alla Roma, rendono tesa la vigilia della gara conro l’Ajaccio, nonostante la vittoria di domenica contro il Rennes che aveva momentaneamente risollevato il morale ai ragazzi allenati da Claude Puel dopo il brutto 4-0 di Lione. Dall’altra parte troviamo un galvanizzato Ajaccio, che a Parigi ha colto un incredibile 1-1 con il PSG in cui il protagonista è sto il portiere Ochoa, autore di interventi miracolosi. I bianco-rossi del sud della Corsica cercheranno i primi 3 punti del campionato, cercando di dare soddisfazioni al pubblico di casa dopo il ko all’esordio casalingo contro il Saint Etienne. Fischio d’inizio programmato per le 17. Alle ore 21 la giornata si conclude a Nantes, dove i giallo-verdi neopromossi ricevono il gigante addormentato PSG. Sfida assolutamente non facile per Ibra e compagni, che saranno accolti da una delle tifoserie più calde ed appassionate del paese, che sicuramente farà valere il suo massiccio apporto in questo importante appuntamento. Li davanti il PSG, nonostante le bocche di fuoco, fa una fatica a segnare e lo dimostrano i risicati 1-1 contro Montpellier ed Ajaccio nonostante l’assoluto dominio delle due gare. Eloquente il dato finale contro i corsi: 35 tiri verso la porta contro uno solo, decisivo, degli avversari. Urge una vittoria per dar respiro anche a Laurent Blanc, già in bilico dopo i primi due infausti risultati. Nantes che invece è reduce dalla sconfitta per 2-1 col Lorient arrivata in rimonta dopo il vantaggio illusiorio di Vaigneau. Sconfitta che segue il brillante 2-0 d’esordio rifilato al Bastia. Ospiti che come detto conteranno molto sul fattore pubblico per incrementare il proprio bottino di punti e per dare l’ennesimo dispiacere ad un sempre più ansioso PSG.

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *