Mirko Di Natale
No Comments

Play-off Europa League: Udinese e Fiorentina a caccia della qualificazione

Slovan Liberec e Grasshopper rappresentano l’ultimo ostacolo da superare per la fase a gironi di Europa League. Attesa per il tandem Rossi-Gomez

Play-off Europa League: Udinese e Fiorentina a caccia della qualificazione
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Si sono giocati stasera i turni di qualificazione di Europa League

Si sono giocati stasera i turni di qualificazione di Europa League

Dalle ore 21 (dirette su Sky e Mediaset Premium), dopo la Champions League anche l’ Europa League entra nel vivo. Tra stasera e giovedì 29 si conosceranno infatti le squadre che prenderanno parte alla fase a gironi, raggiungendo già quelle qualificate, tra cui spiccano Valencia, Lazio, Bordeaux ed Anzhi tra le più importanti.

QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA SERATA DI EUROPA LEAGUE

UDINESE ALL’ESAME DI CECO – Non c’è due senza tre recita un famoso modo di dire. E’ quel che non spera l’Udinese, impegnata a Trieste contro lo Slovan Liberec per l’accesso alla fase a gironi di Europa League. La squadra friulana sembra infatti essere allergica ai play-off: nei primi due in Champions League, Totò Di Natale e compagni sono stati dapprima eliminati dagli inglesi dell’Arsenal, e poi ai calci di rigore (sciagurato quel cucchiaio di Maicosuel che condannò all’Europa League) contro i portoghesi dello Sporting Braga. Tentare di rompere la maledizione è l’obiettivo di questa serata, e l’impresa non è poi molto ardua. Reduce dai sette gol rifilati tra andata e ritorno ai bosniaci del Siroki, e con il tandem Di Natale-Muriel, i bianconeri vanno a caccia della qualificazione. I cechi sono stabilmente la terza forza del campionato, dietro a Sparta Praga e Viktoria Plzen ed hanno conquistato il titolo nazionale due stagioni or sono. Sono più avanti di condizione e questo potrebbe rappresentare un problema, ma l’Udinese è nettamente la favorita per il passaggio del turno. Il Liberec però portò bene ad una squadra italiana nel recente passato: mise in difficoltà nel preliminare 2002-2003 il Milan di Carlo Ancelotti, con i rossoneri vittoriosi a San Siro per 1-0 ma sconfitti in Repubblica Ceca per 2-1. Fu infatti il gol segnato in trasferta a qualificare Inzaghi e compagni, che poi andarono a vincere quella Champions League. Il fischietto dell’incontro è il norvegese Tom Harald Hagen.

PROBABILI FORMAZIONI:

UDINESE (3-5-2) – Kelava; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Allan, G. Silva, Pereira; Di Natale, Muriel. All.: Guidolin

SLOVAN LIBEREC (4-2-3-1): Kovar; Kusnir, Kovac, Kelic, Fleisman; Sacky, Rybalka; Sural, Pavelka, Kalitvintsev; Rabusic. All.: Lavicka

ROSSI E GOMEZ GUIDANO LA FIORENTINA – I toscani tornano a giocare una partita in Europa dopo quel 3-2 contro il Bayern Monaco che non servì a qualificare i viola ai quarti di Champions League. Rispetto a quella formazione di Cesare Prandelli, quella attuale guidata da Vincenzo Montella parte non soltanto con i favori del pronostico nella gara odierna, ma deve dimostrare anche che con la rosa attuale si può puntare allo scudetto. Dopo un pre-campionato non molto convincente (sconfitte con Villarreal e Sporting Lisbona), c’è molta curiosità nel vedere all’opera in attacco Giuseppe Rossi ed il nuovo acquisto Mario Gomez. Al “Letziground” di Zurigo l’impegno per la Fiorentina in Europa League non sarà di certo dei più morbidi. Gli svizzeri infatti, sono più avanti di condizione e, nonostante l’eliminazione dal terzo turno preliminare di Champions, avevano convinto di più nel gioco rispetto i francesi del Lione. I precedenti però non sorridono alle “cavallette”, che contro i toscani sono stati eliminati nella Coppa Campioni del 1956/57 (1-3 in Italia e 2-2 in casa) e sconfitti nella gara di andata (allora disputata allo stadio Hardtrum) stesi dai gol di Batistuta e Robbiati. Il Grasshopper poi, sul neutro di Salerno e sotto di 2-1, si qualificò con il risultato a tavolino di 3-0 per intemperanze dei tifosi che ferirono con un petardo il guardialinee. Arbitro del match lo sloveno Matej Jug.

PROBABILI FORMAZIONI:

GRASSHOPPER (4-2-3-1): Burki: Lang, Vilotic, Grichting, Pavlovic; Salatic, Abrashi; Hajrovic, Toko, Gashi; Ngamukol All.: Skibbe

FIORENTINA (3-5-2): Neto; Tomovic, G.Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani, Ambrosini, B. Valero, Pasqual; Rossi, Gomez All.: Montella

Mirko Di Natale

Twitter: @_Morik92_

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *