Mirko Di Natale
3 Comments

Serie B: tutti a caccia della “favorita” Palermo

I siciliani sono i favoriti numero uno per la promozione diretta, ma attenzione anche alle altre squadre che cercheranno di insediare la leadership dei rosanero. Analisi in dettaglio di chi cercherà la promozione e chi lotterà per la salvezza

Serie B: tutti a caccia della “favorita” Palermo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Logo nuovo Serie B

Logo nuovo Serie B

Venerdì sera, con l’anticipo delle 20 e 30 tra Reggina e Bari, partirà ufficialmente l’edizione numero ottantadue della Serie B, che quest’anno sarà denominata con lo sponsor della nota agenzia di scommesse “Eurobet”. Sono state introdotte due importantissime novità: la prima è la tanto discussa “Salary Cup”, una regola che impone una limitazione sugli ingaggi dei giocatori appartenenti alla categoria. La seconda invece, riguarda la configurazione delle rose, sarà possibile avere in rosa diciotto giocatori over 23, due calciatori “bandiere” (che abbiano militato almeno quattro anni, compresi di giovanili, nella stessa squadra) e gli Under 21 possono essere di un numero illimitato. Andiamo a scoprire nel dettaglio i protagonisti di questo nuovo entusiasmante campionato, distinguendole in promozione e salvezza:

PROMOZIONE – PALERMO ★★★★★: I nomi che costituiscono la rosa dei siciliani (basti pensare all’attacco Dybala-Hernandez) gli impongono il ruolo di prima grande favorita della competizione. La battuta d’arresto in Coppa Italia con il Verona, non ha levato entusiasmo all’ambiente rosanero, ritrovato soprattutto dopo l’ingaggio di Gennaro Gattuso in panchina. Il campione del Mondo 2006, alla prima vera esperienza come allenatore, cercherà di passare indenne per tutte e quarantadue le prove che dovrà affrontare, iniziando da quella di Modena della prima giornata. Obiettivo stravincere il campionato magari cercando di battere il record di punti (che vede ancora immacolato quello della Juve) ed evitare i play-off di giugno. Un dato statistico potrebbe accompagnare il Palermo in questa nuova avventura: ripetere quanto fatto da Chievo, Parma e Sampdoria, risalite immediatamente l’anno successivo dal purgatorio.

EMPOLI, SIENA, SPEZIA, VARESE  ★★★★ – Queste quattro squadre partono leggermente staccate per il ruolo di assoluta protagonista, ma non per occupare il secondo posto, che garantisce ugualmente l’accesso alla Serie A evitando i fastidiosi play-off. L’Empoli, quinto nell’ultimo torneo, senza più Riccardo Saponara passato al Milan, ha comunque una rosa molto giovane che poggia su due cardini importanti: Francesco Tavano e Massimo Maccarone, attaccanti affidabilissimi nonostante l’età non sia più giovanissima. Il Siena neoretrocesso e sul punto di non iscriversi al campionato, ha mantenuto parte dei giocatori dello scorso anno. In questa sessione estiva, tra i più importanti sono arrivati Guillermo Giacomazzi dal Lecce e Nico Pulzetti dal Bologna, che sotto la guida di Mario Beretta, potranno aiutare i riconfermati (per ora) Innocent Emeghara e Michele Paolucci a ritornare nel calcio che conta. Spezia e Varese sono reduci da due buonissimi campionati, condita però dal mancato accesso ai play-off. I liguri si sono ulteriormente rinforzati con gli arrivi di Osarimen Ebagua dal Varese, Nicola Leali in prestito dalla Juventus ed Emanuel Rivas proveniente dal Verona. I lombardi invece, al loro quarto campionato consecutivo in Serie B, puntano sugli arrivi di alcuni svincolati tra cui Sasha Bjelanovic, ex giocatore di Verona e Cluj.

BRESCIA, MODENA, NOVARA, PADOVA ★★★ – In terza fascia collochiamo un quartetto che però, nel corso della stagione, potrebbe tranquillamente sovvertire questo pronostico. Il Brescia punta su Andrea Caracciolo e su una rosa molto giovane, il Modena di Walter Novellino vorrà cercare la qualificazione al play-off, il Novara grande sorpresa del finire della scorsa stagione, si affida al discusso greco Katidis e all’intramontabile Pablo Gonzalez, mentre il Padova di Dario Marcolin, con gli ultimi arrivi di Fabiano Santacroce e Cristian Pasquato, si è ulteriormente rinforzato.

SALVEZZA – Discorso completamente opposto rispetto a chi punta alla Serie A. Squadre come Pescara, Bari, RegginaTernana puntano ad una salvezza del tutto tranquilla, magari gli abruzzesi, che hanno mantenuto più o meno la stessa rosa dello scorso anno, puntano anche a qualcosa in più. Mantenere la categoria è lo scopo anche di Juve Stabia e Cittadella, mentre Cesena, Lanciano e Crotone lotteranno per evitare la lugubre retrocessione in Lega Pro. Da tenere d’occhio le quattro neopromosse (Avellino, Carpi, Latina e Trapani) che partono con l’ambizione di salvarsi, anche se nel caso di Carpi e Latina, un problema di adattamento alla categoria potrebbe essere da tenere in considerazione.

Non ci resta dunque che augurare un buon inizio di campionato a tutti i tifosi. La speranza è di vedere tanto bel calcio in campo ed evitare i calci fuori dal rettangolo verde, perché questo sport deve insegnare a divertirsi e rispettarsi reciprocamente in tutta tranquillità senza l’uso della violenza.

Mirko Di Natale

Twitter: @_Morik92_

Share Button

3 Responses to Serie B: tutti a caccia della “favorita” Palermo

  1. Teo 21 agosto 2013 at 22:47

    Mettere il Pescara tra le squadre candidate ad una salvezza tranquilla dimostra insipienza tecnica ed assoluta impreparazione!!..
    L’unico sito che pronostica come unico obiettivo la salvezza al Pescara è questo!!!.. la cosa la dice lunga sulle capacità di giudizio tecnico di chi ha redatto l’articolo.. COMPLIMENTI !!!..

    ..a proposito oltre ad andarvi a leggere l’organico del delfino (praticamente due squadre di titolari.. un po’ quello che succede per i top club di A che devono partecipare a Champions o Europa League!..), andatevi a vedere cosa ha fatto il Pescara in precampionato..ve lo anticipo per comodità:
    – vittorie scontate e gol a grappoli con sparring fra i dilettanti;
    – vittoria con il Messina (per 6-0!) che ha poi battuto l’Avellino neopromossa in B;
    – vittoria con il Livorno (neopromossa in A per 3-1) nel memorial Morosini;
    – sconfitta di misura (2-1) con il Monaco di Ranieri e Radamel Falcao che ha poi rifilato 5 gol al Totthenam! e fatto vedere grandi cose in Ligue 1;
    – vittoria in Coppa Italia con il Torino (a Torino!) e passaggio del turno..
    Cosa aggiungere?.. prima di scrivere.. documentatevi !!!..

    Rispondi
  2. Teo 22 agosto 2013 at 23:51

    ..il mio commento (correttissimo!..) RIMOSSO!.. Complimenti!!.. sapete accettare le critiche senza batter ciglio!..
    Ma per favore!..

    Rispondi
  3. Mirko Di Natale 3 giugno 2014 at 9:59

    Buongiorno carissimo lettore,

    Quando lessi il suo commento ad agosto, proposi a me stesso di aspettare per risponderle entro la fine del campionato.

    Sparare a zero è facile caro Teo, vero? Davanti al pc è difficile scrivere la propria idea contraria senza insultare chi scrive?

    A proposito, ho accettato il suo suggerimento e mi sono documentato: il Pescara, squadra che onestamente mi sta pure simpatica, ha terminato il suo campionato di Serie B al quindicesimo posto con 52 punti, a +5 su Varese e Novara che si giocheranno i playout. Mi duole rimembrarle che la mia previsione era proprio quella.

    Venga lei a scrivere per Sportcafe24, sicuramente è più preparato di me e di tutti i miei colleghi!
    A presto,
    Mirko

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *