Enrico Cunego
No Comments

Supercoppa di Spagna, Atletico Madrid e Barcellona per il primo titolo

Al Vicente Calderon va in scena l'andata della Supercoppa di Spagna

Supercoppa di Spagna, Atletico Madrid e Barcellona per il primo titolo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
David Villa, l'ex della sfida

David Villa, l’ex della sfida

Nella serata di domani si affronteranno nel Vicente Calderon l’Atletico Madrid e il Barcellona, nell’andata del doppio confronto che assegnerà il primo trofeo stagionale, la Supercoppa di Spagna. Sfida appassionante tra un’autentica corazzata del calcio mondiale ed una formazione in costante ascesa, che cercherà di fare lo sgambetto alla formazione del Tata Martino, chiaramente obbligata a vincere.

QUI BARCELLONA- Il Tata Martino non poteva iniziare meglio di così la propria avventura sulla panchina blaugrana. Lo schiacciante 7-0 rifilato al Levante è una prima partita che ogni allenatore sognerebbe di vedere dalla panchina. Contro la squadra valenciana si è ricorso al turn-over, con il nuovo acquisto Neymar ed Andres Iniesta che hanno giocato una mezz’ora scarsa, mentre Jordi Alba è rimasto in panchina per tutto l’incontro. I tre dovrebbero partire titolari nella gara di domani: sicuramente i due spagnoli, mentre il brasiliano non è ancora nel pieno della forma e Martino non è del tutto convinto di schierarlo dal primo minuto. Come sempre si farà affidamento totale su Leo Messi, subito trascinatore con una doppietta e svariati assist nel trionfale esordio. La sostituzione nel finale ha però evidenziato una particolare stanchezza, del tutto inusuale per il 10 blaugrana. Un segnale che indica come neanche l’argentino sia ancora al 100% della forma. Accanto a Messi e Neymar c’è da sciogliere il dubbio tra l’ottimo Sanchez visto al debutto e Tello, entrato nella ripresa contro il Levante. Il Barcellona dovrebbe quindi partire con Valdes tra i pali, Daniel Alves, Mascherano, Piquè ed Adriano in difesa; Xavi, Busquets ed Iniesta a formare il trio di centrocampo e Tello insieme alla coppia Messi- Neymar.

QUI ATLETICO- Entusiasmo anche dalle parti dei bianco-rossi, reduci da un grande successo per 1-3 nella complicata trasferta di Siviglia, maturato soprattutto grazie all’eccellente prova di Diego Costa, autore di una doppietta. Il “Cholo” Pablo Simeone va verso la riconferma dell’undici vincente all’esordio per questa partita d’andata, contando sulla voglia di rivincita di David Villa, probabilmente l’uomo più atteso di questo confronto, dopo 3 stagioni con la maglia blaugrana, condizionate però dal gravissimo infortunio patito nella finale del Mondiale per Club contro il Santos nel 2011. Ora David è in piena forma e sicuramente non vede l’ora di mettersi in mostra con una grande prestazione contro i suoi ex compagni. Nella conferenza stampa di viglia del match, Simeone ha elogiato i rivali parlandone come il gruppo più forte al mondo con il giocatore migliore al mondo ma allo stesso tempo ha ribadito di non aver paura e di volersela giocare a viso aperto con entusiasmo e spensieratezza, dato che, commenta il tecnico, “il trofeo è più importante per il Barcellona, che è obbligato a vincerlo, noi partiamo sfavoriti ma faremo di tutto per vincere il trofeo“. L’11 dei colchoneros dovrebbe essere formato da Courtois in porta, Juanfran, Miranda, Godin e Filipe Luis nella linea a 4 di difesa,  Koke, Gabi, Mario Suarez ed Arda Turan a centrocampo, con la coppia Diego Costa-David Villa in avanti.

Nel doppio confronto spuntarla sul Barcellona sembra complicato anche per un Atletico apparso già in piena forma sul campo del Siviglia, ma tutto dipenderà proprio da domani sera e da come l’Atletico saprà sfruttare il fattore campo. Al Vicente Calderon è tutto pronto per una serata speciale, specie per David Villa.

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *