Enrico Steidler
No Comments

Premier League, prima giornata: Devils e City calano subito il poker

Devastante esordio delle due squadre di Manchester, che spazzano via lo Swansea, il Newcastle e ogni dubbio sul loro stato di forma. Rispondono a tono il Chelsea e il Tottenham. Tonfo dell’Arsenal (e dei Black Cats di Paolo Di Canio), Southampton corsaro a West Bromwich

Premier League, prima giornata: Devils e City calano subito il poker
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Raffica di gol (25), 4 vittorie in trasferta (Aston Villa, United, Fulham e Southampton), 3 doppiette (gli scatenati van Persie, foto in alto, Welbeck e Benteke) e un solo pareggio (ma combattuto e spettacolare fino all’ultimo secondo): la prima giornata del campionato più affascinante del Vecchio Continente non delude le aspettative e regala emozioni a go-go, colpi di classe e anche qualche sorpresa. Fa sensazione, innanzitutto, lo scivolone interno dell’Arsenal al cospetto di un Aston Villa cinico e determinato, lontano parente della squadra-materasso di qualche mese fa. Esordio col botto, e contro i pronostici della maggior parte dei commentatori, anche per il Southampton (che acciuffa con pieno merito la vittoria al 90’ sul campo del West Bromwich: realizza dal dischetto Rickie Lambert, già matador della Scozia pochi giorni fa con la maglia della nazionale inglese) e per i londinesi del Fulham, che espugnano lo Stadium of Light di Sunderland grazie a un gol di Kasami e a tanta fortuna.

Manuel Pellegrini, tecnico del Manchester City

Manuel Pellegrini, tecnico del Manchester City

COME PRIMA, PIU’ DI PRIMA – Accanto ai risultati inattesi c’è ampio spazio, naturalmente, per le brillanti (e scontate) conferme: i Devils di David Moyes onorano nel migliore dei modi il titolo di campioni d’Inghilterra asfaltando in trasferta i pur forti gallesi dello Swansea (1-4 il finale, cui dà un piccolo ma prezioso contributo anche l’imbronciato Wayne Rooney), subito imitati dai cugini del City, che nel primo Monday Night della 22.ma edizione della Premier League si sbarazzano delle Magpies del Newcastle mettendo in vetrina un gioco apparso a tratti quasi irresistibile (almeno per la modesta compagine guidata da Alan Pardew, che dopo il poker incassato all’Etihad ora guarda al prossimo impegno casalingo contro il West Ham – giustiziere del neo-promosso Cardiff – con una certa, motivata inquietudine). Tutto facile anche per il Chelsea dello Special One Josè Mourinho, che ripaga lo straripante affetto del suo pubblico con una vittoria messa in cassaforte già al 25’ del primo tempo: niente da fare per la matricola Hull, squadra ordinata e volenterosa ma troppo poco attrezzata per uscire indenne dallo Stamford Bridge. Un po’ più sofferta, infine, ma ugualmente meritata, la vittoria del Tottenham nel derby contro il redivivo Crystal Palace (di nuovo in Premier dopo 8 anni di purgatorio). Gli aquilotti di casa ci mettono l’anima, ma sono gli Spurs di Villas-Boas a dominare un match i cui veri protagonisti, alla fine, sono i portieri: Speroni, infatti, sventa innumerevoli minacce e si fa superare solo dal calcio di rigore di Soldado al 51’, e Lloris salva il risultato con un doppio prodigioso intervento in mischia a un minuto dalla fine.

EMOZIONI A CARROW ROAD – Il titolo di partita più spettacolare va sicuramente assegnato a Norwich-Everton, finita 2 a 2 dopo 90 minuti di rara intensità e di giocate da leccarsi i baffi, fra cui spiccano senz’altro i primi due gol, l’iniziale vantaggio dei padroni di casa al 51’ (Whittaker corona alla grande un irresistibile slalom fra i difensori avversari mettendo alle spalle dell’incolpevole Howard) e il pareggio di Barkley 10 minuti più tardi, che fulmina Ruddy con un micidiale tiro “alla Tardelli” da fuori area. Passano soltanto 4 minuti e gli uomini di Roberto Martinez (l’anno scorso sulla panchina del Wigan) gelano la tana dei Canaries con la botta a due passi di Coleman, e per il Norwich sembra il colpo del ko. Ci pensa però van Wolfswinkel a rimettere in carreggiata il match con un perentorio colpo di testa al 71’. I Toffees reagiscono con veemenza e sfiorano a più riprese il colpaccio, ma il fortino eretto dai padroni di casa regge anche l’urto finale (una doppia conclusione da distanza ravvicinata sventata miracolosamente da Ruddy e dalla Dea bendata) e al triplice fischio del signor Oliver Carrow Road saluta con un’ovazione il primo sudatissimo punto stagionale. Al pareggio dei cugini dell’Everton, il Liverpool risponde con una meritata vittoria, ma quanta sofferenza contro il coriaceo Stoke, che a due minuti dalla fine ha la ghiottissima occasione di beffare i Reds (avanti per 1 a 0 grazie al gran gol di Sturridge al 37’): il tocco di mano in piena area di Agger viene infatti sanzionato con il tiro dagli undici metri, ma Walters si fa respingere il tiro da Mignolet. Esplode incontenibile la gioia dell’Anfield alla quale partecipa anche Suarez, che in mancanza di avversari si accontenta di mordere il freno in tribuna.

Come prima, più di prima, quindi: la Premier è tornata col suo carico di gol e di spettacolo, e la prossima giornata ci regalerà il primo big-match da urlo della stagione (Manchester United-Chelsea, la tripla fissa è d’obbligo) e altre partite tutte da seguire, fra le quali spiccano Southampton-Sunderland (riuscirà la banda-Di Canio a raccogliere almeno un punto sul campo dei Saints?), Aston Villa-Liverpool e il derby Fulham-Arsenal.

RISULTATI 1.ma GIORNATA

Arsenal-Aston Villa 1-3 (6′ Giroud (A), 22′, 62′ rig. Benteke (AV), 85′ Luna (AV))
Chelsea-Hull 2-0 (13′ Oscar, 25′ Lampard)
Crystal Palace-Tottenham 0-1 (51′ Soldado)
Liverpool-Stoke 1-0 (37′ Sturridge)
Manchester City-Newcastle 4-0 (6’ Silva, 22’ Aguero, 50’ Yaya Touré, 75’ Nasri)
Norwich-Everton 2-2 (51′ Whittaker (N), 61′ Barkley (E), 65′ Coleman (E), 72′ van Wolfswinkel (N))
Sunderland-Fulham 0-1 (52′ Kasami)
Swansea-Manchester United 1-4 (34′, 72′ van Persie (M), 36′, 90′ Welbeck (M), 82′ Bony (S))
West Bromwich-Southampton 0-1 (90′ rig. Lambert)
West Ham-Cardiff 2-0 (14′ Cole, 76′ Nolan)

CLASSIFICA

Manchester City, Manchester United, Aston Villa, Chelsea, West Ham, Fulham, Liverpool, Southampton, Tottenham 3, Everton, Norwich 1, Sunderland, Crystal Palace, Stoke, West Bromwich, Arsenal, Cardiff, Hull, Swansea, Newcastle 0.

PROSSIMO TURNO

Fulham-Arsenal; Hull-Norwich; Newcastle-West Ham; Southampton-Sunderland; Stoke-Crystal Palace; Everton-West Bromwich; Aston Villa-Liverpool; Cardiff-Manchester City; Tottenham- Swansea; Manchester United-Chelsea.

CLASSIFICA MARCATORI

2 Robin van Persie (Manchester United), Danny Welbeck (Manchester United), Christian Benteke (Aston Villa).

Enrico Steidler

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *