Davide Luciani
No Comments

Milan, Allegri prepara la sfida con il Psv e aspetta Honda

Domani i rossoneri sfideranno al “Philips Stadium” il Psv, capolista in Erededivisie per il passaggio alla fase a gironi della Champions

Milan, Allegri prepara la sfida con il Psv e aspetta Honda
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Mario Balotelli

Mario Balotelli guiderà il Milan contro il Psv

Massimiliano Allegri ha convocato 21 giocatori in vista della gara di domani con il Psv. Il tecnico livornese dovrà fare a meno di Robinho e De Sciglio, oltre che dei lungodegenti Pazzini e Bonera. Per la partita contro gli olandesi, però Allegri recupera Balotelli, che ha smaltito il problema al ginocchio, è Mexes, che pare aver risolto i suoi guai muscolari.

PROBABILE FORMAZIONE MILAN – Viste le poche alternative, la squadra è pressocchè fatta. Di fronte ad Abbiati agirano Abate a destra, Costant a sinistra e la coppia Mexes-Zapata al centro. A centrocampo con Montolivo e De Jong intoccabili, Nocerino pare avere più chanche di Poli di scendere dal primo minuto al “Philips Stadium”. In attacco, infine Boateng, per quanto sia in condizioni psico-fisiche precarie, sarà il trequartista, con Balotelli-El Shaarawi in avanti. Allegri, quindi, punta tutto su Balotelli, l’unico rossonero dotato di carisma, forza fisica e cambio di passo in grado di mettere in crisi gli olandesi. Ciò che manca al momento al Milan è un giocatore in grado di accendere la luce, caricandosi sulle spalle la squadra nel momento in cui la situazione a Eindhoven dovesse farsi pesante. Come se non bastasse, Allegri avrà pochissime alternative in panchina, visto che, con Robinho e Pazzini out, in avanti gli rimangono i soli Petagna e Niang, mentre a centrocampo, con Saponara escluso dalla lista Champions e Honda ancora lontano, Emanuelson e Poli non sembrano avere le qualità per dare il cambio di passo alla squadra.

PROBABILE FORMAZIONE PSV – Per quel che riguarda il Psv, invece, Cocu, dovrà fare a meno del talentuoso Bakkali, che si è recentemente infortunato. Davanti a Zoet, quindi, i quattro difensori saranno Arias, Bruma, Rekik e Willems. A centrocampo agiranno Wijnaldum, Schaars e Maher, mentre in attacco con Matavz ci sarano Jozefzoon a sinistra e Depay a destra.

INQUADRAMENTO TATTICO – Allegri sa che il Psv pur essendo una squadra giovane, è tecnicamente e agonisticamente preparata. Del resto gli olandesi hanno già tre partite di campionato nelle gambe e guidano la classifica a punteggio pieno in compagni dello Zwolle. La sfida dovrebbe decidersi sul versante destro del Milan: da quella parte infatti agiranno Maher e Depay, i due furetti in grado di mettere in crisi la retroguardia rossonera. Dove il Psv è particolarmente vulnerabile, invece, è al centro, dato che Bruma e Rekik non sono particolarmente veloci e attenti. Il Psv attua un gioco veloce dove gli interni e le ali sono soliti scambiarsi di posizione. Certo, la squadra, rispetto allo scorso anno ha perso la potenza di Strootman e la velocità di Mertens, ma rimane comunque un pericolo. Se De Jong dovesse averla vinta su Schaars, però, le prospettive rossonere cambierebbero parecchio perché l’olandese rossonero potrebbe far ripartire velocemente l’azione, sfruttando la potenza di Balotelli e la velocità di El Shaarawi, due che contro i difensori orange possono fare parecchio male. Allegri si augura di uscire con un risultato positivo dal “Philips Stadium” in modo poi da poter preparare con maggior calma l’esordio in campionato con il Verona senza doversi preoccupare più di tanto del ritorno in casa tra una settimana.

QUESTIONE HONDA – Intanto tra oggi e domani Allegri saprà se potrà ancora sperare di avere Honda prima della fine del mercato o se dovrà aspettare gennaio per poterlo allenare. Galliani sta lavorando ai fianchi la dirigenza del CSKA, forte anche della volontà del giocatore, ma, se il club russo non riperirà un sostituto in tempi brevi, sarà difficile che Honda parta. Allegri continua però a sperare. Se mercoledì si ritrovasse con un piede e mezzo in Champions e il giapponese in arrivo, le prospettive stagionali per il Milan cambierebbero parecchio.

Davide Luciani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *