Redazione

Seppi da favola! Sfida con Federer ai quarti

Seppi da favola! Sfida con Federer ai quarti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ROMA, 18 GIUGNO – E’ proprio il caso di dirlo, Andreas Seppi non si arrende mai! In uno dei match più emozionanti della storia degli Internazionali di Roma, davanti a 3500 tifosi “da stadio” e con un time-play di 3 ore e 21’ di gioco (6-7, 7-6, 7-6) , l’italiano approda per la prima volta in carriera ai quarti di finale dove sfiderà Re Federer. Ogni sport ha il suo punteggio, ma il tennis è probabilmente uno di quelli capace di ribaltare le sorti di un match con una rapidità incredibile. Andreas Seppi parte senza i favori del pronostico contro lo svizzero Wawrinka, ma sul campo non dimostra alcun timore reverenziale andando avanti 5-4 e servendo per il set nella prima partita. Ecco il primo cambio direzionale del match, subisce il break che rimette in gioco Wawrinka e gli permettere di chiudere 7-6 al tie-break. Ma Andreas non molla, è questa l’unica certezza costante dell’intero torneo dell’italiano: sale avanti di un break nel secondo, ma anche quì deve cedere il proprio servizio per arrivare al secondo tie-break del match. Sul 6-5 per lo sfidante deve annullare un match point, ma chiude il parziale a proprio favore. Anche nel terzo set inizia alla grande con un break al terzo gioco, ma non consolida il vantaggio e si ritrova sotto 5-3 con due match point 40/15 sul servizio di Wawrinka; l’altoatesino non desiste, strappa il servizio e prolunga il match al terzo tie-break. Quì si compie la vera impresa, Andreas si ritrova sotto con un parziale di 6 punti a 0 e tre match point di cui due sul servizio del connazionale di Federer. Ma è questa la bellezza del tennis, un pubblico meraviglioso, quello del piccolo impianto dedicato a Nicola Pietrangeli a cui si aggiungono buona parte degli spettatori del Centrale che dai distinti (le curve alte dello stadio da calcio) si ammassa in alto per seguire il finale del match di Seppi, sostiene l’italiano, il quale ripaga punto su punto. Lui bolzanino, non abituato a certe emozioni, si sente improvvisamente più forte e allora quasi per magia come se si trattasse di una fiaba o di un cartone animato dove i sogni di realizzano sempre, decide che il match deve proseguire: salva le tre palle della sconfitta e con un parziale di 5-0 si porta lui per la prima volta a giocarsi un punto della partita. Basta quello ad Andreas, il rovescio di Wawrinka che si ferma sul nastro, il boato incredibile del pubblico e le emozioni di sentirsi per un momento un eroe che scorrono nelle vene del “seppio”. seppi disegna un’altra pagina da regalare al povero diario del tennis italiano, ma a volte i disegni più belli sono quelli più rari. Forza e onore Andreas!

Daniele Maimone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *