Daniele Cerato
No Comments

Calciomercato Roma: quanti dubbi in attacco

La Roma, dopo aver comprato molto, prende fiato e ridefinisce le proprie strategie di mercato in attesa dell'inizio della prossima stagione.

Calciomercato Roma: quanti dubbi in attacco
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Borriello ed Osvaldo, i due uomini mercato (in uscita) della Roma

Borriello ed Osvaldo, i due uomini mercato (in uscita) della Roma

Tra le squadre di prima fascia, solo la Roma può dirsi veramente contenta di questa estate.
Un promettente mercato: De Sanctis, Maicon, Strootman, Gervinho, (giusto per puntellare ogni ruolo),  ed i più che buoni risultati delle amichevoli  (quattro vittorie, un pari, ed una sconfitta di misura col Chelsea) stanno portando il giusto ottimismo nell’ambiente giallorosso. I tifosi della “Magica” però, sanno che c’è un enorme punto di domanda che aleggia dietro questo scenario ben auspicante, che riguarda un settore specifico, quello più caldo, quello che coinvolge e stimola di più il cuore dei sostenitori: l’attacco, ovvero i gol. Non pochi dubbi infatti, dovranno  essere sciolti nei prossimi giorni, prima di dare una completa identità alla squadra di Garcia.

TANTE INCOGNITE IN AREA DI RIGORE – Il tormentone numero uno è chiaramente Pablo Daniel Osvaldo. Andrà via “finalmente“ o rimarrà? L’addio del bomber sembra certo, ma se ne parla da settimane ed ancora non si è concretizzato: Southampton e Benfica premono, ma l’ipotesi regina (in quanto preferita dal giocatore) ha il nome dell’Inter, che offrirebbe un quadriennale a tre milioni a stagione, e pagherebbe il riscatto del prestito alla Roma fissato a 15 milioni. Supposta tale cessione, ecco il dubbio numero due: chi al centro dell’attacco? Borriello per ora rimane “sul groppone“ non certo per il valore del giocatore, ma per l’ingaggio che percepisce, e sfumata. pare, l’ipotesi di farlo rimanere a Genova così come quella recente del ritorno al Milan, le prospettive di vederlo ancora a Trigoria sono alte. Questo condizionerebbe un altro attaccante, giovane e che ha voglia e bisogno di conferme, anche per il denaro investito su di lui (16 milioni) appena un anno fa, ovvero Mattia Destro. L’ex Siena ha saltato per infortunio sia il ritiro in Trentino che la tournée americana e, in caso di addio di uno tra Osvaldo e Borriello, dovrà farsi trovare pronto subito. Chiuso il capitolo bomber, è chiaro che se non ci dovessero essere cessioni in questo reparto, la società giallorossa valuterebbe proposte che fino ad ora sono rimaste inascoltate, in particolare una non avrebbe bisogno di molte riflessioni, quella del Tottenham per Erik Lamela: la cifra da capogiro è di 35-40 milioni, ma si concretizzerebbe solo se gli Spurs cedessero Bale al Real. Finite le nuvole là davanti? Non ancora: ci sono ancora una quasi certezza ed un sogno.

CONFERME E SOGNI –La prima ha il nome del rinnovo di contratto del capitano, Francesco Totti, e su questo ci si avvia verso un tranquillo accordo: la società propone un anno più opzione sul secondo, mentre il giocatore vorrebbe un biennale ma si fatica a pensare che ci vorrà molto per mettere la firma in qualsiasi delle due soluzioni. Infine il sogno, forse l’utopia, ovvero uno dei più grandi attaccanti della storia recente: Samuel Eto’o. Punto di partenza sono anche qua le cessioni di Osvaldo e Borriello, imprescindibili sia per l’ingaggio da dare poi al camerunese, sia per il posto in squadra, ma se si concretizzassero allora il sogno prenderebbe una certa consistenza. Questione di dubbi dunque, che poi potrebbero tramutarsi in realtà. In questo momento il reparto avanzato della Roma è veramente un puzzle difficile da definire, prima, e da finire, poi.

Daniele Cerato

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *