Redazione
No Comments

Calciomercato Inter, Eto’o è un sogno realizzabile?

L'Inter sogna il grande ritorno di Eto'o dall'Anzhi. Ma è un'operazione fattibile? Forse si, ma dipenderà anche da una vecchia conoscenza nerazzurra...

Calciomercato Inter, Eto’o è un sogno realizzabile?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Samuel Eto'o con la maglia dell'Inter

Samuel Eto’o con la maglia dell’Inter

Sognare non costa nulla, è vero, mentre invece riportare a Milano il Re Leone sarebbe un’operazione decisamente esosa. Non tanto per il costo del cartellino, dal momento che Eto’o ha strappato al presidente dell’Anzhi la promessa di essere liberato a zero, o al massimo per una cifra simbolica, secondo quanto rivelato da La Gazzetta dello Sport, quanto per il costo dell’ingaggio. Eto’o percepisce attualmente in Russia una cifra intorno ai 10 milioni di euro (dopo i primi due anni di contratto a oltre 20), cifra decisamente troppo alta per il monte ingaggi del club nerazzurro, e non solo. Grazie al doloroso ma necessario lavoro della dirigenza interista, che ha portato purtroppo all’addio di molti eroi del Triplete, il tetto ingaggi si è infatti stabilito intorno ai 4,5 milioni di euro, circa la metà di quanto percepisce Eto’o attualmente: se è vero che l’amore tra il giocatore camerunense e il presidente Moratti non si è mai spento, bisogna però vedere quanto l’attaccante sia disposto ad abbassare le pretese per ritornare da protagonista assoluto al club milanese.

PERCHE’ SI’ – La Cenerentola Inter, affascinante ma sfortunata e “rattoppata”, vista in questo precampionato, potrebbe veramente trasformarsi in una delle principesse della serie A con il ritorno dell’attaccante africano: i tifosi già sognano una coppia Palacio-Eto’o tutta velocità e tecnica, aspettando chi poi il Principe lo fa di mestiere da parecchi anni, quel Milito che insieme al Re Leone ha già dimostrato di saper fare grandi cose negli anni d’oro di Josè Mourinho. Il profilo del camerunense sarebbe poi perfetto per ricoprire il ruolo che ancora manca nell’Inter di Mazzarri: un attaccante di alto (altissimo in questo caso) profilo, che possa far crescere ed imparare i giovani Icardi e Belfodil e dare una mano al fin qui troppo isolato Palacio. Se poi si pensa all’imminente arrivo di Erik Thohir nell’organigramma nerazzurro ecco che il nodo principale che porrebbe il “niet” a questa operazione, il costo dell’ingaggio ovviamente, potrebbe magicamente scomparire.

PERCHE’ NO – L’Inter non è l’unica ad aver lasciato un segno indelebile nei ricordi dell’attaccante: alla guida di quella corazzata c’era il generale Mourihno, uno che sa farsi ricordare dai suoi ex calciatori. Il cuore del Re Leone batte ancora per l’allenatore portoghese, come dichiarato dallo stesso Eto’o pochi giorni fa. Mou ha quindi in mano le redini del gioco, tocca a lui decidere se riabbracciare colui che per spirito di sacrificio è arrivato a difendere come un terzino quando era necessario, o se lasciare che il matrimonio tra Eto’o e la Beneamata possa compiersi nuovamente. Alcune indiscrezioni segnalano però il Chelsea più interessato a portare a Londra Wayne Rooney, lo scontento numero uno di casa United. Chissà che il Vate di Setubal non decida di fare un nuovo regalo ai nerazzurri, dopo il prestito gratuito di Wallace, e lasci che l’attaccante ex Barcellona faccia ritorno ad Appiano Gentile. Si sa, i sogni son desideri…

Jacopo Gino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *