Luca Parenti
No Comments

Giorgia passa le vacanze in sala di registrazione

A novembre 2013 esce il nono album per la cantante romana, e intanto aspettiamo anche il nuovo tour nazionale

Giorgia passa le vacanze in sala di registrazione
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo aver pubblicato l’ottavo album della sua memorabile carriera, Giorgia non si ferma e tra qualche mese, più precisamente a novembre, ci regalerà il suo nono album, che sarà il successore di “Dietro le apparenze”, il quale a distanza di due anni dalla sua uscita ha venduto più di 150.000 copie e ci fa ancora ballare e canticchiare le canzoni che lo hanno reso famoso, ad esempio: Tu mi porti su, Inevitabile duettato con un altro mostro sacro della canzone italiana, Eros Ramazzotti, e tanti altri successi.

Giorgia

Giorgia

Le aspettative di questo ultimo CD sono di livello internazionale, visto che Giorgia ha registrato la prima parte dell’album nei famosissimi studi Sunset Sound di Hollywood, dove sono passati i pilastri della musica mondiale: Led Zeppelin, Prince, Rolling Stones e tanti altri. Ma Giorgia non si è fermata qui, oltre a scegliere una location degna di nota, ha scelto anche dei musicisti di livello internazionale, per la sua band ha voluto Gary Novak alla batteria, Michael Landau alla chitarra, Jeff Babko al pianoforte e Reggie Hamilton al basso.

Altra notizia che rende ancora più magico il nuovo album di Giorgia è la collaborazione nei brani di Csaba Petocz, che è già stato collaboratore dei Metallica e di Cher. In questi giorni Giorgia è tornata a Milano per ultimare le registrazioni vocali dei vari pezzi, per poi finalmente dire che la nona fatica è stata ultimata. A inizio Ottobre verrà trasmesso in radio il primo singolo di questo album, che accompagnerà a novembre, e anche oltre, l’uscita del CD.

L’album non ha ancora un titolo, ne una copertina, ne un titolo del singolo del lancio, ma di sicuro sarà l’album che ci scalderà i cuori di questo lungo e freddo inverno.

Luca Parenti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *