Redazione
No Comments

Calciomercato Hellas Verona: in arrivo Romulo e Longo, scambio con Lotito?

Mentre la truppa di mister Mandorlini continua a convincere con gol e buon gioco nelle amichevoli estive, la società continua a lavorare per rinforzare la rosa in vista del ritorno in massima serie dopo 11 anni. Si lavora anche sulle cessioni.

Calciomercato Hellas Verona: in arrivo Romulo e Longo, scambio con Lotito?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ECCO ROMULO – Romulo-Hellas Verona: è quasi fatta. Oggi dovrebbe essere il giorno dell’arrivo del brasiliano nella città areniana. Il giocatore arriva dalla Fiorentina con la formula della compartecipazione e da seguito agli ottimi rapporti tra le due società, non solo dal punto di vista del tifo, con le due curve che da anni mantengono un solido gemellaggio, ma anche riguardo alle transizioni di mercato, visto che questo affare segue quello ben più roboante di Luca Toni, anche lui ex viola. Romulo Souza Orestes Caldeira, 26 anni e nato a Pelotas, nello stato di Rio Grande do Sul, è un autentico jolly di centrocampo e difesa, capace di giocare sia come terzino, posizione prediletta, che come interno di centrocampo od addirittura esterno d’attacco all’occorrenza. Arrivato a Firenze nel 2011 dopo le varie esperienze in patria tra cui quelle con Cruzeiro ed Atletico Paranaense, Romulo ha giocato 30 partite in 2 stagioni, siglando 2 reti nello scorso al campionato, di cui una decisiva nel 4-3 pazzesco contro il Torino. Giocatore che si farà sicuramente apprezzare da Mandorlini per l’estrema duttilità, cercherà a Verona quei minuti che gli sono mancati nella città toscana, dove lo spazio si è fatto sempre più ridotto e dove le speranze di una maglia da titolare erano ormai diventate nulla.

Samuele Longo

Samuele Longo

SI LAVORA PER LONGO – Per rinforzare il reparto d’attacco, a cui servono alternative visto il numero ridotto di elementi, si cercano giocatori possibilmente giovani e rapidi, identikit perfetto per Samuele Longo, giovane attaccante formato nel vivaio interista. Sul nativo di Valdobbiadene, provincia di Treviso, c’è da tempo il Livorno, squadra che ha trovato l’accordo con l’Inter ma non con il giocatore, il quale sta tentennando fortemente e non pare gradire la destinazione. Sean Sogliano, allora, ha sfruttato la situazione e pare aver proposto alla società nerazzurra una formula da prestito secco con annessa valorizzazione del giocatore a cui è stato promesso un numero sostanzioso di presenze. Mossa che può essere decisiva ed alza di molto la probabilità di vedere Longo in riva all’Adige entro poche giorni. Classe 1992, grande protagonista nella primavera di Stramaccioni, colui che lo ha fatto esordire in prima squadra, il talento veneto ha vissuto una prima annata da professionista molto altalenante in quel di Barcellona, sponda Espanyol. Primi mesi molto buoni in cui il giocatore ha avuto molti minuti a disposizione ed in cui ha segnato 3 gol, seconda parte, segnata dall’avvicendamento in panchina tra Aguirre e Pochettino, con quest’ultimo esonerato, in cui Samuele è stato relegato in panchina od addirittura in tribuna, giocando col contagocce e vivendo da comparsa la bella risalita dei compagni dalla zona retrocessione.

CAPITOLO CESSIONI – Riguardo ai giocatori in uscita, si lavora per una sistemazione a Giuseppe Russo, Matteo Abbate e Manuel Mancini. Per il primo si fa insistente la corte del Lecce guidato da mister Francesco Moriero, il quale gradirebbe molto il giocatore catanese, l’anno scorso ad Ascoli ed in cerca di titolarità. La sua duttilità a centrocampo a convinto Moriero a voler puntare sul giocatore, che gradirebbe una piazza ambiziosa ed importante come Lecce. Matteo Abbate è invece cercato dalla Juve Stabia, bisognosa di un terzino e che punta fortemente sul giocatore gialloblù, in prestito nella prima parte del 2013 alla Pro Vercelli. Le “vespe” possono contare sugli ottimi rapporti con la dirigenza veronese, date le operazioni Baldanzeddu (arrivato da Castellamare e girato allo Spezia) e Zampano (imprestato dagli scaligeri alla formazione campana).

Tare e Lotito

Tare e Lotito

SCAMBIO CON LA LAZIO – Per quanto riguarda Manuel Mancini, da Roma arrivano voci di un possibile scambio tra Hellas e Lazio. Ma il giocatore non interessa ai biancocelesti, bensì alla Salernitana, che, bisogna ricordarlo, è di proprietà del patron laziale Claudio Lotito. I “cavallucci marini”, reduci da una fresca doppia promozione dalla D alla Prima Divisione, cercano il ritorno del centrocampista, tra i protagonisti assoluti della cavalcata di quest’anno e tornato alla base veronese a campionato concluso. Per convincere i gialloblù, Igli Tare, ds sia biancoceleste che granata, intende offrire sul piatto uno tra Gonzalo Barreto, Giuseppe Sculli e Tommaso Ceccarelli, giocatori che non rientrano nei progetti di Petkovic ed in cerca di altre sistemazioni. Un operazione che potrebbe essere vantaggiosa per tutte e 3 le società, visto che i campani si rinforzerebbero per il nuova campionato, la Lazio si libererebbe di “fardelli” nella rosa ed il Verona potrebbe avere dei rinforzi da valorizzare e che potrebbero rivelarsi estremamente utili.

L’Hellas Verona è pronta a restare in Serie A.

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *