Giuseppe Alessi

Bundesliga, esordio ok per il Bayern: 3-1 sul Gladbach

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Senza sorprese l'esordio in Bundes del nuovo Bayern di Guardiola: un 3-1 frutto delle reti di Robben, Mandzukic e Alaba (rig); di Dante l'autogol della bandiera per il Gladbach.

riberySi alza il sipario sulla Bundesliga 2013/2014, quella che racconterà del ritorno in panchina di Guardiola: lo farà nella squadra che nella passata stagione ha vinto tutto quello che c’era da vincere. Dopo la sconfitta in Supercoppa contro il Borussia Dortmund, che ha rappresentato il primo passo falso per Pep, i bavaresi attendono un altro Borussia: il Mönchengladbach di Lucien Favre.

+ GUARDA LA PRESENTAZIONE DEL MATCH E LE PROBABILI FORMAZIONI PRE-GARA

+ GUARDA IL PROGRAMMA DELLA PRIMA GIORNATA DI BUNDESLIGA: TUTTE LE PARTITE

IL MATCH – Il Bayern, netta favorita, impiega appena 12 minuti per sbloccare il risultato grazie al sinistro di Robben, eroe di Wembley, che è bravo a sfruttare l’assist preciso di Ribery e a trafiggere l’ottimo Ter Stegen. Un azione stupenda dei bavaresi: tre tocchi di prima per arrivare in porta e battere il portiere avversario: ecco palesarsi i primi diktat di gioco dello stile Guardiola. Passano 3′ e gli uomini di Pep raddoppiano: ci pensa Mandzukic, abile a girare a rete un pallone da centro area dopo la ribattuta corta di Ter Stegen su conclusione a distanza ravvicinata di Ribery, su punizione geniale battuta da Arjen Robben. I padroni di casa rischiano di dilagare: ad impedirlo è Marc-André Ter Stegen, estremo difensore di classe internazionale dei bianconeroverdi. Al 40′ a sorpresa arriva il gol che riaccende le speranze del Gladbach: è sfortunato Dante a deviare di destro e a sorprendere Neuer.
Nella fase iniziale della ripresa il Borussia prova a riagguantare il pareggio ma non impensierisce mai seriamente Neuer. Anzi è il Bayern a essere più pericoloso. Al 67‘ viene concesso un rigore ai bavaresi per fallo di mano di Dominguez: ma Müller si fa parare il giro dal dischetto e fallisce il match point. Diversamente accade a David Alaba 2′ più tardi: l’esterno trasforma un ulteriore rigore assegnato ai monegaschi. Il gol chiude i conti e fa calare il sipario in anticipo sulla gara.

Bayern Monaco 3 (12′ Robben, 15′ Mandzukic, 69′ rig. Alaba )
Borussia Mönchengladbach (40′ aut. Dante)

Giuseppe Alessi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *