Redazione

Seppi che gioia! I tre tenori “Rafa, Roger, Djoko” OK per gli ottavi

Seppi che gioia! I tre tenori “Rafa, Roger, Djoko” OK per gli ottavi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Seppi – Nessuna sorpresa nel tabellone maschile degli Internazionali d’Italia del Tennis a Roma. Accedono agli ottavi tutti i migliori, ma la piacevole sorpresa di giornata la regala Andreas Seppi, unico italiano ad accedere agli ottavi di finale dopo una battaglia di 2 ore e 50’ contro lo statunitense Isner (da poco entrato nella top ten del ranking ATP). L’altoatesino dopo aver perso il primo set in maniera netta per 6 giochi a 2, si trova in svantaggio anche nel Tie-break del secondo ma rimonta e chiude il set in suo favore. Lo statunitense, che in passato era stato criticato per la poca dimestichezza con la terra battuta, picchia forte sul servizio dall’alto dei suoi 206 cm d’altezza, ma Seppi riesce comunque a collezionare 15 palle break totali reagendo nei momenti di difficoltà anche grazie all’aiuto di un Nicola Pietrangeli gremito. Sul 5-5 del terzo set arriva lo strppo decisivo che gli permette di chiudere l’incontro con il punteggio di 2-6 7-6 7-5. “E’ una delle migliori vittorie della mia carriera” ha commentato a fine match il bolzanino che ora se la vedrà contro lo svizzero Wawrinka contro cui ha perso gli ultimi 5 incontri.

Spettacolo Djokovic – Il numero 1 del mondo si è intrattenuto in un vero e proprio show al villaggio olimpico del Foro Italico, facendosi intervistare dai bambini presenti. Tra le domande più ficcanti dei baby “giornalisti” c’era quella sul tennista più difficile da battere dove Novak ha risposto diplomaticamente con Federer e Nadal. In campo, dopo aver regolato senza problemi con un doppio 6-3 Tomic, attende agli ottavi Juan Monaco (14).

Federer indeciso,  ma non per un’eventuale carriera d’attore – Il fresco vincitore degli Open di Madrid ha battuto senza problemi Berlocq con il punteggio di 6-3 6-4 e in sala stampa ha dichiarato di aver prosciolto i dubbi della sua partecipazione a Roma solamente alla fine. Il neo numero 2 del ranking si è mostrato preoccupato per l’avvicendamento di tornei Atp e Grand Slam ravvicinati, ma sembra comunque in buone condizioni fisiche. Senza dubbio lo è per quanto concerne l’aspetto morale, se nei giorni antecedenti al suo esordio si è messo i panni del turista girando per la Capitale a bordo di un bus scoperto, in sala stampa alla domanda simpatica di un giornalista che lo vedrebbe come attore nel film Man in Black ha risposto divertito che i film preferisce vederli.

Rafa tranquillo – L’ultimo a scendere in campo agli Internazionali dei “tre” tenori è stato Nadal che ha liquidato senza problemi il tedesco Mayer con il finale 6-1 7-5. Lo spagnolo, che non vedeva l’ora di tornare a giocare sul rosso, è partito forte per mettere le cose in chiaro su quello che sarà il suo ruolo nel torneo.

Daniele Maimone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *