Mirko Di Natale

Massimo Moratti: ecco perché vendo l’Inter ad Erick Thohir

Massimo Moratti: ecco perché vendo l’Inter ad Erick Thohir
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il presidente dell’Inter spiega le ragioni della dolorosa scelta, rifiutando gentilmente l’invito di Pellegrini di non vendere al magnate indonesiano

Thohir, il magnate interessato all'Inter di Massimo Moratti

Thohir, il magnate interessato all’Inter

In un’intervista rilasciata all’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, Massimo Moratti ha confessato le ragioni che lo han portato alla scelta dolorosa di vendere la propria “figlia” al magnate indonesiano Erick Thohir.

TI DEVO FAR SPICCARE IL VOLO – Sempre sulle colonne della Gazzetta, ieri era stato l’ex presidente Ernesto Pellegrini (dal 1984 al 1995 al timone dei nerazzurri) a dire la propria sulla cessione del patron nerazzurro, il quale Moratti è rimasto molto colpito: “Le parole di Ernesto sono un grande atto d’amore verso l’Inter e di amicizia verso di me. Lui ha ragione, le squadre di calcio vanno amate e io credo di saperne qualcosa. Le sue parole non sono state improvvise, mi ha telefonato chiedendomi se poteva rilasciare quelle dichiarazioni. Per me non ci sono stati problemi, lui è un vero signore”. Non è una questione di debiti, aggiunge poi, indicando nel fatturato la causa del vero problema.

L’Inter è dalla stagione del “Triplete” che realizza fatturati importanti, i debiti potrebbero essere coperti benissimo dal Presidente stesso (i tagli degli stipendi ne sono un esempio), ma se questo deve provocare un calo di incassi, allora non ha senso. Per questo che l’iniziale offerta fatta da Pellegrini ed una cordata di altri imprenditori è stata rifiutata, poiché l’Inter deve avere uno sguardo al mercato internazionale, ed attualmente solo l’ingresso dell’asiatico Thohir può offrire queste condizioni, in quanto internazionalizza quello che è stata la tripletta del 2010.

“Capisco i tifosi e capisco Pellegrini, ma l’ingresso di un socio asiatico non crea alcun conflitto con il mondo interista”, prosegue poi Moratti, affermando di mettersi a disposizione in caso di necessità in questo nuovo progetto. Per lui la cessione dell’Inter non è una questione personale (in quanto non ha mai amato le poltrone), ma è una scelta di cuore per potergli far spiccare il volo verso nuovi orizzonti.

Mirko Di Natale
Twitter: @_Morik92_

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *