Filippo Di Cristina
No Comments

Barcelona-Santos 8-0, tornano gli alieni blaugrana

Spettacolo e goal al camp Nou, il trofeo Gamper finisce sulla bacheca degli spagnoli

Barcelona-Santos 8-0, tornano gli alieni blaugrana
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Cesc Fabregas, ottima prestazione al trofeo Gamper

Cesc Fabregas, ottima prestazione al trofeo Gamper

Quarantottesima edizione del trofeo Gamper,in una serata estiva torna a riempirsi il Camp Nou pronto ad applaudire i suoi beniamini. La partita di quest’anno sarà ricordata per un lungo periodo dato il rotondo risultato che ha visto gli uomini del tata Martino imporsi sugli sfortunati giocatori brasiliani.

LA PARTITA – Se quello che i tifosi catalani si aspettavano era lo spettacolo, sicuramente saranno tornati a casa soddisfatti di quanto visto al trofeo Gamper. Martino decide di relegare in panchina Neymar almeno all’inizio preferendogli Pedro e schierando un 4-3-3 che ricorda molto quello Vilanoviano, il Santos invece si schiera con un 4-4-2 classico tentando di porre freno al tiki-taka del Barça.

Ma quando gli alieni scendono in campo c’è poco da fare e può capitare, come stasera, che dopo 28 minuti ne hai già presi 4 da una compagine veloce, infallibile e spietata; i 4 goal con il quale termina il primo tempo portano la firma del solito Messi, di Sanchez e Pedro, il 2-0 invece è uno sfortunato autogoal del Santos. Inizia il secondo tempo con Martino che regala al suo pubblico il nuovo gioiellino di casa blaugrana ovvero Neymar ma è uno dei giocatori più discussi in questo momento a prendere la squadra in mano.

Fabregas non si lascia impressionare dalle voci di mercato e mette a segno una doppietta fornendo anche l’assist del 8-0 che porta la firma di Dongou, giovane della cantera blaugrana già etichettato come nuovo Eto’o. In mezzo c’è lo spazio per un assist di Neymar al connazionale Adriano che mette i goal il settimo goal. Non trova il goal il nuovo funambolo del tata Martino che però delizia il popolo del Camp Noi facendo capire che la convivenza con Messi non può portare altro che vittorie e trofei (ovviamente non solo Gamper) sulla già pienissima bacheca catalana.

Filippo Di Cristina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *