Walter Molino
No Comments

Neymar assicura che non ci sarà nessun dualismo con Messi

"Messi è il migliore del mondo, sono venuto qui per aiutarlo" ha rivelato il crack brasiliano.

Neymar assicura che non ci sarà nessun dualismo con Messi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Neymar in conferenza stampa

Neymar in conferenza stampa

Mentre il Real Madrid sta per sganciare una caterva di soldi per comprare Gareth Bale, al Barcellona il grande acquisto Neymar comincia ad ambientarsi con i suoi compagni. Tutto il mondo del calcio si è interrogato riguardo il funzionamento del super attacco blaugrana Neymar Messi, ma l’asso brasiliano sventa ogni polemica: “Messi è il migliore del mondo e io sono qui per aiutarlo“. Ha continuato poi sulla squadra: “La cosa che mi ha più impressionato è stata il gruppo“.

DUALISMO CON MESSI – L’ex campione del Santos ha dovuto rispondere a parecchie domande su Messi, nella conferenza stampa alla quale ha partecipato questa mattina: “Il mio rapporto con Messi è meraviglioso. parliamo tutti i giorni, ci troviamo bene. E’ una persona tranquilla, vi assicuro che non ci sarà nessun problema. Stare qui nello spogliatoio, girarsi da un lato e vedere Messi… girarsi dall’altra parte e vedere Iniesta o Puyol… E’ un sogno che si realizza per me, già il fatto che io stia al loro fianco.” Sebbene gli attaccanti comprati prima del brasiliano al Barça non abbiano avuto grandissimi fortune (Ibrahimovic, Villa, Sánchez), la coppia tutta sudamericana che Gerardo “Tata” Martino proporrà in questa stagione sembra essere davvero stellare.

OCCHIO AI FALLI – Addetti ai lavori e non, dubitano di Neymar anche per quanto riguarda le presunte “morbide” difese brasiliane contro le quali ha giocato fino adesso. Potranno anche essere non al livello di quelle europee, ma bisogna stare ben tranquilli che Neymar di “legnate” ne ha prese già parecchie. I difensori picchiano non solo in Europa. “Io non devo cambiare il mio stile di gioco. Ho avuto alcuni falli duri nell’ultima amichevole, ma ci sono abituato. In Brasile è ancora peggio, non avete visto la Confederations Cup? Io continuerò ad essere me stesso, è così che ho raggiunto questo sogno.” Anche quando giocava in Sudamerica molti avversari si sono lamentati del suo modo un po’ arrogante di fare dribbling, quasi a schernire chi aveva difronte, ma lui non si è mai scomposto e ha continuato a far girare la testa in tanti modi ai suoi avversari, e così vorrà fare anche in questa sua avventura spagnola.

DEBUTTO AL CAMP NOU – Neymar debutterà nel nuovo stadio del Barcellona proprio contro il Santos, la sua ex squadra, in occasione del Trofeo Gamper, che si giocherà domani sera: “Giocherò come sempre, provando a fare goal, sono molto ansioso di mettere piede al Camp Nou. Spero di segnare e poter festeggiare. Già ho pensato come lo farò.” Sfida speciale dunque per il nuovo numero 11 blaugrana, che se la dovrà vedere contro i suoi ex compagni. Il Brasiliano sta anche seguendo un programma di rinforzo muscolare per aumentare un po’ di peso: “Sto migliorando ogni giorno e mi sto allenando sempre meglio.”

Walter Molino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *