Vincenzo Galdieri
No Comments

Juventus, Marchisio alla riscossa

Il centrocampista della Juventus è già pronto per la nuova stagione

Juventus, Marchisio alla riscossa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

marchisio vidalDall’America a Torino il passo, mediaticamente parlando, è breve: e quando si parla di Claudio Marchisio attraversa anche l’Inghilterra, sponda Manchester United, e i tanti altri club europei che l’hanno posto nel tempo in cima ai propri “desiderata”. Ma ogni anno, come successo nel 2011 con Inter e Milan o nel 2012 con il Bayern Monaco, il “principino” bianconero resta laddove affonda la sue radici calcistiche, a dispetto dei milioni (quasi 30 quelli offerti dai Red Devils e dal Monaco) che gli avversari hanno recapitato via fax presso la sede della Juventus. “Al ritorno dal Brasile- – ha spiegato alla Gazzetta dello Sport- ho parlato con Marotta per analizzare la situazione, ma non volevo certo avere un riguardo speciale. Al contrario il riguardo ce l’ho io per la maglia della Juve che vesto e amo sin da quando ero bambino”.

Aggregatosi ai compagni in quel di San Francisco dopo il riposo in Sardegna dopo la Confederations Cup, Marchisio si presenta all’alba di una stagione che lo vedrà contendersi il posto con i vari Pirlo, Vidal e Pogba. “Siamo contenti della crescita di Pogba non possiamo restare con 11 titolari fissi, poi è chiaro che nessuno accetterebbe di buon grado la panchina”. Il futuro a lungo termine è a Torino: “Ogni estate si parla sempre della mia possibile partenza. Mi fa piacere essere accostato a certe squadre europee, ma voglio chiudere la carriera alla Juventus, anche se nel calcio non si può mai dire mai”. 

Dopo due scudetti, è tempo di conferme e speranza di crescita per Marchisio: “Dopo la buona stagione della scorsa Champions, affronteremo la coppa con maggiore convinzione. La Juve è all’altezza delle più forti”. Si sente ambasciatore dei valori della juventinità, Claudio Marchisio: un principino che non vuole lasciare la sua Signora.

Luca Guerra

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *