Mirko Di Natale
No Comments

Guinness International Cup: sconfitta di rigore per la Juventus | Video

Bianconeri sconfitti ai calci di rigore dall'Everton dopo il risultato di 1-1 maturato in gara. Gran gol Asamoah, c'è ancora da lavorare per la coppia Tevez-Llorente

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Asamoah

Il gran gol di Asamoah a 10 minuti dal termine, non ha evitato la sconfitta ai calci di rigore ai suoi compagni

La prima partita del “Guinness International Champions Cup” non porta benissimo alla Juventus, che viene sconfitta ai calci di rigore dagli inglesi dell’Everton. Bianconeri apparsi sicuramente meno in condizione dei propri avversari, ma con i propri giocatori migliori non ancora in forma. Ora per la Juve ci sarà da giocare l’incontro contro la perdente del match tra Real Madrid e Los Angeles Galaxy valido poi per il quinto posto in caso di vittoria.

LA GARA – La Juve senza i suoi nazionali che han giocato la Confederations Cup, si presenta con l’inedita retroguardia composta da Stephan Lichtsteiner, Angelo Ogbonna e Federico Peluso. Il centrocampo è guidato da Luca Marrone, mentre in attacco c’è la coppia d’oro del mercato Fernando Llorente e Carlos Tevez. Formazione speculare anche per i “blues” di Liverpool del nuovo tecnico Martinez, con in campo il gioiellino belga Fellaini ed in attacco il giovane nigeriano Victor Anichiebe. Complessivamente meglio l’Everton, che gioca un bel primo tempo e trova il gol dopo quindici minuti del secondo tempo, quando l’ex Olympiacos Pireo, Kevin Mirallas, riesce a puntare un Peluso non adatto a giocare nella difesa a tre, e insacca alle spalle del portiere juventino Marco Storari. Dopo il gol subito, la Juve si apre con gli ingressi di Andrea Pirlo e Mirko Vucinic; il cambiamento è talmente radicale che i bianconeri creano occasioni su occasioni e riescono a trovare il pareggio con un gran bolide di sinistro di Kwadwo Asamoah, che lascia il portiere americano Howard immobile. Sono i rigori a condannare la Juve, decisivi infatti gli errori dal dischetto di Pirlo e Peluso. Antonio Conte avrà sicuramente tratto buone indicazioni da questo incontro, complice il fatto che la squadra pian piano sta entrando in condizione e sicuramente il 18 agosto, nel primo impegno ufficiale in Supercoppa contro la Lazio, la squadra sarà un’altra, magari con un innesto in più…

Mirko Di Natale

Twitter: @_Morik92_

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *