Nicoletta Pezzino
No Comments

Mondiali Barcellona, Federica Pellegrini è tornata

Nella piscina di Palau Sant Jordi di Barcellona non sono mancate le sorprese neanche oggi per i nostri colori, grazie soprattutto a Federica Pellegrini.

Mondiali Barcellona, Federica Pellegrini è tornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Federica Pellegrini, stella del nuoto azzurro

Federica Pellegrini, stella del nuoto azzurro

Nella piscina di Palau Sant Jordi di Barcellona non sono mancate le sorprese neanche oggi per i nostri colori, grazie soprattutto a Federica Pellegrini.

DELUSIONE SCOZZOLIE’ terminato anzitempo il Mondiale per Fabio Scozzoli che doveva rivendicare la finale dei 100 rana di ieri. Così non è stato, anzi, il florivese è arrivato solo quinto nelle batterie dei 50 rana, chiudendo 18esimo con il corno di 27″60. “Non ho nuotato male, sono andati fortissimo stamattina – ha dichiarato – Mi dispiace, pensavo di poter fare bene e questi 50, sicuramente un po’ le scorie di ieri pomeriggio le ho sentite.” Il nuotatore italiano, ha poi concluso: “Sono arrivato qui con aspettative diverse, mi dispiace, la delusione non è tanta, è più la rabbia. Essere fuori dai 50 rana non è bello. Forse è peggio questo risultato di quello di ieri. Adesso, comunque, non posso più giocarmi niente.” Buone notizie, invece, per Mattia Pesce che è riuscito a qualificarsi per le semifinali in mattinata ed è riuscito a ripetersi anche nel pomeriggio, centrando la finale di domani.

POMERIGGIO RICCO DI GARE – Il pomeriggio si è aperto con la finale dei 200 stile libero maschili. Medaglia d’oro per il francese Yannick Agnel (1’43″14), secondo Conor Dwyer e terzo Danila Izotov. Grande delusione per Ryan Lochte, giunto quarto, che non sale sul podio per soli quattro centesimi (1’45″64). Si procede con la gara dei 100 dorso femminili, la grande favorita Missy Franklin non delude le aspettative di coloro che l’hanno incoronata come l’erede di Michael Phelps. L’americana si aggiudica la medaglia d’oro con il tempo di 58’42, argento a Emily Seebohm (59’06), bronzo alla giapponese Aya Tarakawa (59’23). Gli Stati Uniti incoronano due regine del nuoto mondiale. Dopo la vittoria di Missy, arriva la medaglia d’oro della 16enne Katie Ledecky nei 1500 stile libero. Katie non solo vince ma ha letteralmente polverizzato il record mondiale, migliorandolo di oltre 6 secondi (15’36″53). Gara magistrale dell’americana, che è partita subito all’attacco ed è riuscita a rimanere in testa fino alla fine, rincorsa solo da Lotte Friis. Ottima gara per la Friis, anche lei ha abbattuto il vecchio record,  ma si è dovuta chinare alla super americana. Distaccata, invece, Lauren Boyle che si agghinda il bronzo. Nella finale dei 100 rana femminili, la gara viene vinta dalla lituana Ruta Meilutyte (1’04″42), argento a Yuliya Efimova (1’05″02) e bronzo a Jessica Hardy (1’05″52).

CHE SORPRESA FEDERICA PELLEGRINI! – Ieri sera arriva la notizia che non ti aspetti: Federica Pellegrini ha deciso di gareggiare anche nelle batterie dei 200 stile libero, la sua gara. Ricordiamo che l’azzurra aveva deciso di cimentarsi solo nel dorso a questi Mondiali di nuoto. In mattinata, la nuotatrice azzurra ha concluso la sua batteria con il terzo tempo (1’56″79). La francese Camille Muffat ha ottenuto il tempo migliore (1’56″53). Ma la zampata della leonessa di Mirano arriva nel pomeriggio. In semifinale, Federica Pellegrini vince la sua batteria con il tempo di 1’55″78, dietro la Muffat. Federica Pellegrini dice di non essersi preparata per i 200 stile libero, ma è solo pretattica? In ogni caso, adesso, accresce l’attesa per la finale di domani. Alice Mizzau, invece, non sarà presente alla finale, la nuotatrice si è fermata in semifinale con il crono di 1’58″05.

Stasera, intanto, alle ore 21.45 scenderà in campo il Settebello contro la Spagna per tentare di volare in semifinale.

Nicoletta Pezzino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *