Vincenzo Arnone
No Comments

AAA Difensore cercasi: il calciomercato cambia pelle?

La caccia al difensore è ufficialmente aperta. Le grandi cercano di sistemare il proprio pacchetto arretrato nella speranza di vincere lo Scudetto

AAA Difensore cercasi: il calciomercato cambia pelle?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Ogbonna, neo difensore della Juventus, è l'acquisto più oneroso del mercato bianconero in questa stagione

Ogbonna, neo difensore della Juventus, è l’acquisto più oneroso del mercato bianconero in questa stagione

Quando Zemanlandia era il paese dei balocchi e delle meraviglie, tutti concordavano sul fatto che non era un problema prendere tanti gol, bastava segnarne uno in più rispetto agli avversari. A fine campionato, però, le difese meno battute sono sempre state quelle che hanno fatto la differenza. Nelle ultime cinque stagioni, ad esempio, è sempre stata la squadra dalla difesa più solida a vincere lo Scudetto, mentre gli attacchi più prolifici non sempre sono stati premiati. Non stupisce quindi la tendenza di fine luglio del calciomercato nostrano: la caccia al difensore.

I CAMPIONI D’ITALIA GIOCANO D’ANTICIPO – Esaminando il mercato dei Campioni d’Italia della Juventus, salta subito all’occhio che la cifra maggiore è stata spesa per il trasferimento di Angelo Ogbonna dal Torino, costato più di quanto non sia stato speso per Tevez e Llorente insieme. Il giovane difensore avrà così la possibilità di crescere con professori del calibro di Buffon, Barzagli e Chiellini che, insieme a Bonucci, hanno reso la difesa bianconera la meno battuta negli ultimi due anni. Per la gioia di Cesare Prandelli che potrà contare su una difesa ipercollaudata in vista dei Mondiali del prossimo anno.

OBIETTIVO ESTERNI PER L’INTER – Le altre squadre non hanno giocato d’anticipo ma si stanno muovendo nella stessa direzione. L’Inter di Mazzarri passerà, molto probabilmente, alla difesa a 3. Il tecnico però vorrebbe qualche rinforzo per il suo pacchetto arretrato, soprattutto dopo il “taglio” dell’argentino Silvestre. Il prescelto sembrava essere Aleksandar Dragovic ma il giovane difensore austriaco di origini serbe, stanco di aspettare la dirigenza nerazzurra, ha preferito lasciare il Basilea e trasferirsi a Kiev, sponda Dinamo. L’Inter quindi ha deciso di cambiare strategia e puntare forte su Ranocchia, andando a caccia di esterni. Janmaat, Isla, Van der Wiel, Marquinho, Antonelli, Zuniga: sono solo alcuni dei nomi accostati alle fasce della Beneamata. I più raggiungibili sono Marquinho e Antonelli ma, in termini di valore assoluto, Isla e Van der Wiel potrebbero davvero aggiungere qualcosa alla squadra di Mazzarri.

IL REBUS MERCATO DI GALLIANI – In casa Milan il mercato è bloccato da tempo. Lo sforzo economico affrontato a Gennaio per l’acquisto di Balotelli ha lasciato il segno… ma ha sistemato l’attacco: difficile che i rossoneri cerchino altri attaccanti da qui a fine mercato, priorità massima quindi alla difesa. La coppia titolare sarebbe Zapata-Mexes ma Allegri vorrebbe rinforzare il pacchetto arretrato con giocatori in grado di fare la differenza. Il sogno è Davide Astori ma per il difensore del Cagliari si sono fatti avanti anche i due club di Manchester e il Milan al momento non è in condizione di affrontare un’asta. A complicare le cose, l’infortunio di Bonera nell’amichevole contro il Valencia con tre mesi di stop praticamente certi per il difensore ex Parma e con i preliminari di Champions League da affrontare. Si aprono quindi nuove strade: una, meno percorribile, porta al “cugino” Silvestre, l’altra, più praticabile, a Granqvist del Genoa. Il mercato rossonero però si accenderà, come sempre, negli ultimi giorni di mercato: le sorprese non mancheranno.

NAPOLI: NON SOLO HIGUAIN – All’ombra del Vesuvio è in atto una mini rivoluzione. Le partenze di Cavani e Mazzarri sono state sopperite dagli arrivi di Higuain, Benitez e tanti milioni di euro da spendere. Oltre al “Pipita” sono arrivati anche Reina in porta, Callejon e Mertens a centrocampo e Albiol in difesa ma De Laurentiis vuole regalare un altro attaccante al tecnico spagnolo, con Jackson Martinez in pole position. Benitez però non si accontenterà del solo Albiol per rinforzare il reparto arretrato e vorrebbe almeno uno tra due suoi fedelissimi: Skrtel e Arbeloa, che il tecnico ha già allenato a Liverpool. Visti i rapporti con il Real Madrid e con il procuratore Quilon (che cura gli interessi di Callejon, Reina, Albiol e dello stesso Benitez), lo spagnolo sembrerebbe favorito sullo slovacco nella corsa alla maglia azzurra.

LA VIOLA IN FASE DI ASSESTAMENTO – A Firenze sognare non è più lecito, ma un obbligo morale. Gli arrivi di Joaquin, Ilicic e Mario Gomez, insieme al recupero di Giuseppe Rossi, hanno fatto dimenticare in fretta la partenza di Jovetic verso la sponda City di Manchester. In attesa di definire la situazione-Ljajic, Daniele Pradè sta ancora cercando un estremo difensore per la porta viola, con Agazzi del Cagliari al momento favorito su Julio Cesar, e potrebbe dover cercare presto un altro difensore. L’argentino Roncaglia infatti è corteggiato dai russi del Rubin Kazan e Montella è pronto a lasciarlo andare. A quel punto partiranno le trattative con il Catania per portare a Firenze Nicolas Spolli, stimato e già allenato dal tecnico gigliato ai tempi della sua esperienza in rossazzurro. La principale alternativa sarebbe Granqvist del Genoa ma lo svedese difficilmente aspetterà una chiamata da Firenze se il Milan dovesse presentare un’offerta a Preziosi in tempi brevi.

La mole di trattative riguardanti portieri e difensori è il vero indice dell’aumento di competitività per le zone alte della classifica. Senza una base solida infatti, a Maggio si rischia di rimanere a bocca asciutta. Come sempre sarà il campo a stabilire chi ha fatto meglio e chi peggio in sede di mercato ma quest’anno la sfida alla Juventus è pronta per essere lanciata.

Vincenzo Arnone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *