Redazione
No Comments

F1, qualifiche Ungheria: Hamilton in pole, quinta e settima le Ferrari

Terza pole consecutiva per la Mercedes di Hamilton che partirà davanti a Vettel, le Ferrari confermano lo scarso feeling con il circuito di Budapest: quinto Alonso, settimo Massa

F1, qualifiche Ungheria: Hamilton in pole, quinta e settima le Ferrari
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Hamilton, partirà in pole position nella gara di domani

Hamilton, partirà in pole position nella gara di domani

Ennesima pole position per le Mercedes, questa volta è l’inglese Hamilton ad essere il più veloce con il tempo di 1’19”388.

Q1 e Q2 – Caldo torrido sul circuito magiaro, 33 gradi la temperatura dell’aria, 50 quella dell’asfalto. Nella prima manche non ci sono sorprese con i top team che preferiscono usare gomme morbide sin da subito per evitare complicazioni. A rimanere tagliati fuori dopo la Q1 sono, oltre alle solite Marussia e Caterham, la Force India di Di Resta e la Sauber di Gutierrez.

Più combattuta la Q2, tutte le vetture usano, almeno nella prima tornata di giri veloci, gli stessi penumatici utilizzati nella prima manche e tutti, tranne le Ferrari, migliorano il proprio tempo. Neanche in questo caso ci sono sorprese, ad essere esclusi dalla Q3 sono  Sutil, Hulkenberg, Button, Vergne e Maldonado.

Q3 – Nella manche decisiva è sfida tra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Nonostante il tedesco della Red Bull possa utilizzare ben due treni di gomme nuove a spuntarla è Hamilton che precede di soli 38 millesimi il campione del mondo. In seconda fila si accomoderanno Grosjean e l’altra Mercedes di Rosberg, seguono nell’ordine Alonso, Raikkonen, Massa, Ricciardo, Perez e Webber. Da notare la prestazione positiva di Ricciardo che si conferma ancora una volta come uno dei giovani di maggior talento e si candida con prepotenza a sostituire, l’anno venturo, in Red Bull Webber, l’australiano oggi è solo decimo a causa dell’ennesimo problema con la vettura, questa volta è il malfunzionamento KERS ad impedire al numero 2 Red Bull di lottare per i primi posti.

LA GARA – In un circuito angusto come quello magiaro partire davanti è fondamentale ed è facile immaginare che chi sarà primo alla fine del primo giro avrà ottime chance di vittoria finale. Ma il caldo, previsti 35 gradi, e le ottime prestazioni a pieno carico delle Red Bull nelle prove libere non faranno dormire sogni tranquilli al pole-man Hamilton, il quale, è bene ricordarlo, ha già trionfato tre volte sul circuito di Budapest.

Giulio Figlia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *