Orazio Rotunno
No Comments

Bufera-calcioscommesse, chiesti 4 anni e mezzo di squalifica per Mauri

Penalizzazione di 6 punti per la Lazio, -3 per Lecce e Genoa. Palazzi ci va pesante.

Bufera-calcioscommesse, chiesti 4 anni e mezzo di squalifica per Mauri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E’ bufera nel calcio italiano dopo le richieste avanzate oggi dal Procuratore Federale Stefano Palazzi davanti alla Commissione Disciplinare Nazionale, riunitasi ierimattina nei salotti dell’NH Vittorio Veneto Hotel di Roma in relazione all’inchiesta sul calcioscommesse che vede coinvolti alcuni tesserati di Lazio, Genoa e Lecce (Mauri, Milanetto, Cassano, Gervasoni, Zamperini, Benassi, Ferrario e Rosati), nonché gli stessi tre club deferiti dalla Procura Federale rispettivamente per illecito sportivo e a titolo di responsabilità oggettiva.

Pesanti le richieste avanzate da Palazzi: per Stefano Mauri, capitano della Lazio, sono stati chiesti 4 anni e 6 mesi di squalifica, 3 anni e 6 mesi, invece, per Milanetto (Genoa), Benassi, Ferrario e Rosati (Lecce). Chiesti anche 6 punti di penalizzazione e 20mila euro di ammenda per la Lazio, 3 punti per Genoa e Lecce, 2 anni in continuazione alla pena inflitta nei precedenti procedimenti per Zamperini e 1 anno in continuazione alla pena inflitta nei precedenti procedimenti per Cassano.

Nel corso della mattinata la Commissione Disciplinare aveva invece accolto la richiesta di patteggiamento di Carlo Gervasoni. L’ex difensore del Piacenza, deferito per doppio illecito nelle presunte combine di Lazio-Genoa (14 maggio 2011) e Lecce-Lazio (22 maggio 2011), sconterà ulteriori 2 mesi di squalifica in continuazione alla pena inflitta nei precedenti procedimenti.

Luca Guerra

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *