Vincenzo Arnone
No Comments

Mondiale Supersport shock: Antonelli muore in gara a Mosca

Un'altra tragedia colpisce il mondo dei motori e l'Italia piange un altro dei suoi piloti a quasi due anni dalla morte di Marco Simoncelli

Mondiale Supersport shock: Antonelli muore in gara a Mosca
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Anche oggi, in un’altra maledetta domenica, il mondo delle due ruote è costretto a fare i conti con la morte: Andrea Antonelli non ce l’ha fatta. Il 25enne pilota umbro era rimasto vittima di un incidente sul circuito di Mosca nella gara valevole per il Mondiale Supersport questa mattina. Durante il primo giro della corsa, a causa dell’asfalto bagnato e di un contatto con un’altra moto, la Kawasaki di Antonelli è scivolata provocando la caduta del pilota, centrato poi in pieno dalla Honda del connazionale Lorenzo Zanetti, che sopraggiungeva a 250 km/h e che, a causa della nube d’acqua sollevata dalla caduta, non si è accorto del collega rimasto a terra. I soccorsi sono stati immediati ma la gravità della situazione era sembrata evidente già dai primi istanti: Antonelli infatti non ha mai ripreso conoscenza dal momento dell’impatto. In seguito il medico della Clinica Mobile del campionato Superbike, il dottor Massimo Corbascio, ha confermato la morte sul colpo del pilota nato a Castiglion del Lago il 17 Gennaio 1988 e l’impossibilità di rianimarlo nonostante i tentativi da parte dei soccorritori. Dopo l’incidente e a causa delle proibitive condizioni meteo, tutto il programma di gare sul circuito moscovita è stato annullato, compresa la Gara 2 del Mondiale SBK in programma per le 13.30. Intanto sale la rabbia tra i piloti nei confronti dell’organizzazione, rea di non aver bloccato le gare nonostante la copiosa pioggia che si era abbattuta sul circuito russo. La dinamica dell’incidente di Antonelli ricorda molto quella che costò la vita a Craig Jones durante il GP d’Europa Supersport a Brands Hatch nel 2008, quando il pilota britannico fu investito dal collega australiano Pitt dopo una caduta. E non si può non pensare anche a quel maledetto 23 Ottobre del 2011, quando Marco Simoncelli perse la vita sul circuito di Sepang dopo una drammatica caduta.

Vincenzo Arnone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *