Mirko Di Natale
No Comments

Calciomercato Juventus, Quagliarella, Matri e Vucinic in nomination: chi sarà ceduto?

Marotta ha dichiarato che verrà ceduto solo uno dei tre attaccanti attualmente alla Juventus. Per Isla è guerra fredda con l’Inter: sarà una mossa strategica oppure pura verità?

Calciomercato Juventus, Quagliarella, Matri e Vucinic in nomination: chi sarà ceduto?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Matri e Quagliarella, coppia gol della Juventus

Saranno loro due i “salvabili” dell’attacco bianconero?

Come annunciato in conferenza stampa da Beppe Marotta, la rosa degli attaccanti della Juventus sarà composta da cinque nomi. Oltre Fernando Llorente e Carlos Tevez, l’unico intoccabile è apparentemente Sebastian Giovinco, mentre Mirko Vucinic, Fabio Quagliarella e Alessandro Matri sembrano destinati a lasciare Torino e la Juventus, in cambio di una cifra da poter investire subito sul mercato.

CHI SARA’ CEDUTO? – Potrebbe essere letta in chiave “Grande Fratello” quello che sta accadendo in casa Juventus per l’attacco. Infatti, come accadeva per il noto reality show, uno dei tre dovrà abbandonare la società bianconera per andare in un’altra squadra. L’unica differenza evidente risulta che non sarà il pubblico a decidere, ma bensì la società in base alle offerte che saranno ricevute. Proviamo però a dare una nostra opinione attraverso tre punti:

IL MENO ADATTO AL GIOCO DI CONTE – Dei tre, Matri risulta il meno adatto al gioco di Conte. L’attaccante, autore di 27 gol nei due anni e mezzo di Juventus, sarebbe offuscato dallo spagnolo ex Athletic Bilbao. Il tecnico pugliese in questi due anni che lo ha allenato, ha dimostrato di non tenerlo molto in considerazione come prima scelta e sono state infatti tante le panchine dell’ex Cagliari. E’ una prima punta a cui piace stare in area, lo svariare che gli viene imposto lo porta ad arrivare poco lucido sotto la porta, anche se nell’ultimo periodo sembra essersi ripreso dal periodo nero avuto per buona parte del 2012. Ha una valutazione attorno ai 12 milioni di euro ed è corteggiatissimo in Premier League, oltre che dal Milan.

OFFERTA CONCRETA – Vucinic sarebbe il più oneroso da cedere, ma Quagliarella è quello che ha ricevuto delle offerte concrete. Sono stati gli inglesi del Norwich a proporsi, anche se comunque il giocatore campano, in accordo con la Juve, ha rifiutato le avances per giocarsi un posto da titolare quest’anno. Ha la media realizzativa più alta della scorsa stagione, gioca sia da esterno che da prima punta, e come Tevez, possiede i colpi per risolvere le partite da 0-0. A meno che si arrivi ad un punto morto nelle cessioni, il futuro di “Quaglia” al momento pare ancora in maglia bianconera.

IL PIU’ DISCONTINUO – Per la lotta sui tre fronti, servono giocatori continui che al limite possano sbagliare poche partite durante una stagione. E’ essenziale dunque dimostrare la costanza di rendimento, Vucinic però in questo ha sempre dimostrato un po’ di fatica. Il montenegrino con la palla ai piedi è un giocatore fantastico, capace di danzare sul pallone e di inventarti la giocata per risolvere le partite. Ma in una squadra come la Juventus, questo deve avvenire in ogni partita, lo scorso anno ne è un esempio. Conte ha provato a farlo giocare esterno o prima punta, con scarsi risultati realizzativi però. L’apache, giocatore forte tecnicamente ed immarcabile, potrebbe appropriarsi di questo ruolo e Vucinic, potrebbe essere costretto ad accettare un’altra offerta, anche se la sua voglia è quella di mettersi in gioco sapendo di avere una forte concorrenza.

Intanto per Mauricio Isla, che sembrava in dirittura d’arrivo con l’Inter, la Juve lo ha levato sul mercato. Scelta condivisibile o meno, il cileno sarebbe partito per una cifra vicina ai 6,7 milioni di euro, la società avrebbe perso 800 mila euro di quanto lo aveva riscattato a giugno. Sarà dunque vera questa mossa, risparmiando così i soldi su un terzino (Isla è comunque un bel giocatore), oppure è una mossa strategica per arrivare a Zuniga, facendo capire al Napoli che la Juve non ha necessità di prendere ora il colombiano, sapendo già che arriverà a luglio 2014?

Mirko Di Natale

Twitter: @_Morik92_

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *