Mirko Di Natale
No Comments

Liga: Barcellona, la Premier per il centrale

L’Obiettivo numero 1 rimane David Luiz, ma se non dovesse arrivare il brasiliano si punta ad altri nomi del massimo campionato inglese: Vertonghen, Vermalen, Agger o Koscielny

Liga: Barcellona, la Premier per il centrale
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Laurent Koscielny dell'Arsenal è uno degli obiettivi di mercato per la difesa

Laurent Koscielny dell’Arsenal è uno degli obiettivi di mercato per la difesa

L’attuale obiettivo della squadra blaugrana è dichiaratamente quello di rinforzare adeguatamente la propria retroguardia difensiva, ed il luogo prescelto per la caccia ad un degno rappresentante del ruolo è stato individuato nella terra d’oltre Manica, vista anche la momentanea impossibilità ad arrivare al “parigino” Thiago Silva.

UN RICCIOLINO PER LA DIFESA – Il nome numero 1 su cui Zubizarreta e soci puntano con maggior insistenza è quello del riccioluto brasiliano David Luiz. Centrale ma anche all’occorrenza capace di giocare davanti alla difesa, l’ex Benfica ha disputato una grande stagione in cui ha vinto da protagonista Europa League e Confederations Cup. Le sirene mediterranee sono molto invitanti ed è notizia di pochi giorni fa l’offerta ufficiale da 30 milioni proposta dallo staff blaugrana, secondo quanto riferito dal “Daily Mail”, offerta però rifiutata dall’entourage londinese, che considera il nativo di Diadema (stato di San Paolo) assolutamente incedibile. Parola di Josè Mourinho, grande capo blues, il quale ha grande stima del brasiliano e lo vede come pilastro per la propria difesa. Il Barça però sembra non demordere e si parla di rialzo dell’offerta, la quale potrebbe toccare anche i 40 milioni.

UNA DIFESA PREMIER – Tuttavia, se l’assedio a “Davide Luigi” dovesse fallire, le alternative non mancano di certo. E’ notizia delle ultime ore l’offerta di 14 milioni di euro fatta al Liverpool per arrivare al danese Daniel Agger. Difensore centrale forte di testa e dotato di una buona tecnica nonché di un ottimo tiro, potrebbe lasciare Anfield, teatro della propria carriera dal 2006, se dovesse realmente concretizzarsi il passaggio verso la Spagna. Chiaramente rappresenta un’alternativa ai più blasonati David Luiz e Thiago Silva, veri uomini mercato per gli attuali campioni di Spagna. In ribasso, invece, le quotazioni di Laurent Koscielny. Il centrale francese di origini polacche, cercato anche da altre big come il Bayern e valutato 15 milioni di sterline, sembra decisamente desideroso di restare all’Arsenal, dove si trova perfettamente a suo agio in un gruppo comandato dal suo mentore, ovvero quell’Arsene Wenger che tanto lo ha voluto 3 anni fa, arrivando a spendere 8,5 milioni per la gioia delle casse societarie del piccolo Lorient. Rimaniamo all’Emirates Stadium ed occupiamoci di un altro elemento difensivo del club bianco-rosso, ovvero Thomas Vermaelen, capitano belga dei Gunners. A Londra dal 2009, l’ex Ajax è un giocatore davvero duttile capace di giocare sia come difensore centrale sia come terzino ma anche come centrocampista, grazie alla propria tecnica ed alla propria forza fisica. E’ dotato inoltre di un grande carisma, tale da far decidere al boss Wenger di affidargli la fascia di capitano. Al momento non vi sono notizie di offerte ufficiali da parte dei blau-grana, ma un giocatore di tale livello e carisma può sempre far comodo alla società più blasonata degli ultimi anni.

Spostiamoci dall’Emirates a White Hart Lane, impianto che ospita le gare casalinghe dei più odiati rivali dell’Arsenal: gli Spurs del Tottenham. Qui vi gioca il belga Jan Vertonghen, difensore utilizzabile sia come centrale che come terzino in entrambe le fasce. Il giocatore è arrivato nel nord di Londra la scorsa estate firmando un quadriennale con gli “speroni”. Difficile quindi vederlo con un’altra maglia la prossima stagione, anche perché Andrè Villas Boas, tecnico lusitano dei londinesi, stravede per il giocatore e lo considera incedibile.  Considerando il contratto pesante e la fondamentale importanza che il giocatore ha nello scacchiere di Villas Boas, per il Barcellona l’affare sembra veramente arduo da portare in porto.

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *